Home | Alto Adige | Carabinieri di Bolzano: denunce e arresti nel fine settimana

Carabinieri di Bolzano: denunce e arresti nel fine settimana

Arrestata una persona e denunciate altre sei in stato di libertà per vari reati

I militari della Compagnia Carabinieri del Capoluogo altoatesino tra venerdì e domenica hanno denunciato una persona in stato di arresto e sei in stato di libertà per vari reati.
Venerdì pomeriggio la squadra radiomobile è intervenuta presso un supermercato del centro città dove due soggetti hanno preso tre bottiglie di superalcolici che volevano portarsi via senza pagare.
La guardia giurata all’ingresso ha chiesto loro di fermarsi per un controllo ma per tutta risposta ha ottenuto una violenta spinta che ne ha causato la caduta a terra (per fortuna senza lesioni) e ha permesso ai due manigoldi di allontanarsi di corsa.
L’immediato intervento e la battuta di ricerche in città non hanno permesso di rintracciare i due ma i carabinieri grazie alle telecamere di videosorveglianza hanno chiaramente riconosciuto uno dei due rapinatori in un pregiudicato tunisino clandestino ventiduenne.
 
Purtroppo pur avendolo cercato a lungo non lo hanno trovato. Il suo complice è in corso di identificazione e i militari del Nucleo operativo e radiomobile sperano di poter risolvere il caso in breve tempo per poter dare giustizia al povero vigilante e magari riuscire a far espellere il tunisino clandestino.
Sempre la stessa sera, un marocchino di 43 anni regolare in Italia ma senza fissa dimora è stato trovato da un ottantenne bolzanino nella propria abitazione (in corso di ristrutturazione) nel quartiere Piani di Bolzano. Lo straniero alla vista dei militari dell’Arma ha iniziato a ingiuriarli e ha provato anche a colpirli ma è stato bloccato e condotto in caserma ove è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e violazione di domicilio.
Sabato pomeriggio una cinquantatreenne di Bolzano è stata colta nell’atto di rubare due giacche a vento in un negozio di articoli sportivi in via Josef Streiter. La refurtiva è stata restituita al negoziante e la donna denunciata peer furto aggravato.
 
Tre sono stati i conducenti denunciati per guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche, incappati nei posti di controllo istituiti dai carabinieri nelle principali arterie in città e nell’hinterland.
Un operaio rumeno residente a Bolzano alla guida di un autocarro era in palese stato di ubriachezza e si è rifiutato di sottoporsi al test. È stato denunciato e ha perso la patente, ma ha salvato il mezzo dal sequestro poiché intestato al proprio datore di lavoro.
Un 39enne bresciano è stato controllato nei pressi della stazione ferroviaria e ha superato 1,5 g/l di alcool subendo l’immediato ritiro della patente e la denuncia. L’auto per sua fortuna era di un amico che è venuto a riprendersela e non è stata sequestrata.
Anche un sarentino trentunenne ha perso la patente ed è stato denunciato in un posto di controllo in Valsarentino. Ha salvato l’auto perché l’etilometro si è fermato poco al di sotto di un grammo di alcol per litro di sangue.
 
Infine un giovane appena maggiorenne fattorino residente a Bolzano è stato fermato per un controllo a Terlano ove un suo amico (peraltro minorenne) era rimasto coinvolto in un incidente stradale contro l’auto condotta da una terlanese.
Dal controllo delle targhe e dei telai dei ciclomotori è emerso che erano stati entrambi rubati poco prima a Nalles e i proprietari ancora nemmeno se ne erano accorti. Mentre il ragazzino finiva in ospedale, l’amico diciottenne è finito in caserma in stato di arresto con l’accusa di furto aggravato in concorso.
Speriamo che la giovane età e la notte in gattabuia gli abbiano fatto capire che era sulla strada sbagliata e che è ancora in tempo per ritornare sulla retta via.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni