Home | Alto Adige | Colpo grosso della Squadra Mobile di Bolzano

Colpo grosso della Squadra Mobile di Bolzano

In collaborazione con altre questure, ha arrestato 25 extracomunitari per spaccio internazionale di droga

Nelle prime ore del mattino, la Squadra Mobile della Questura di Bolzano, con la collaborazione delle Squadre Mobili di Brescia, Verona, Prato e Imperia, ha dato esecuzione a 25 ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal G.I.P. del Tribunale di Trento su richiesta della D.D.A. di Trento.
L’indagine, denominata «Delivery 2020», trae origine dalla conclusione della precedente indagine «Komba 2019» e dai nuovi assetti criminali relativi al controllo della piazza di spaccio di Bolzano.
 
In particolare, la disarticolazione del clan di tunisini aveva consentito l’ingresso sulla scena di un gruppo di albanesi, stanziato principalmente nella zona di via Roma, che in poco tempo aveva assunto il monopolio dello spaccio della cocaina, complice anche il periodo del lockdown duro che limitava la possibilità per le altre consorterie criminali nell’approvvigionamento e consentiva invece agli albanesi di raddoppiare i prezzi all’ingrosso della droga.
 
L’articolata attività di indagine, durata oltre un anno, ha consentito di colpire, oltre al nucleo centrale, altre due diverse compagini criminali di Bolzano (una composta da cittadini marocchini, l’altra da tunisini), tutte coinvolte nello spaccio di sostanze stupefacenti nel capoluogo e ricostruire uno dei canali di approvvigionamento, costituito da un gruppo residente a Rovato, in provincia di Brescia, anch’esso raggiunto dalle misure cautelari.
 
Veniva anche monitorato lo spaccio al minuto che coinvolgeva decine di pusher: per alcuni di essi venivano documentate centinaia di cessioni di droga (in particolare cocaina anche sotto forma di crack, preparata nei diversi locali in uso all’organizzazione albanese) a tossicodipendenti di Bolzano.
 
In totale l’indagine ha riguardato 37 persone tutte ritenute, in concorso tra loro, far parte di un’associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacente di varia natura.
 
Di queste: 25 sono state raggiunte da ordinanza di custodia cautelare in carcere, mentre altri 5 erano stati arrestati in flagranza di reato.
In totale sono stati sequestrati Kg. 1,580 di cocaina, una pistola semiautomatica in uso ai promotori dell’associazione e la somma di euro 50 mila, provento dello spaccio.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande