Home | Bolzano | La città di Bressanone è sotto il segno dell'acqua

La città di Bressanone è sotto il segno dell'acqua

In occasione della giornata mondiale dell'acqua, pannelli informativi e attività presso cinque fontane nel centro storico informano e sensibilizzano i passanti

image

Photo Credits ©Brixen Tourismus qollektiv.
 
Ogni anno, le Nazioni Unite celebrano la Giornata Mondiale dell'Acqua il 22 marzo. Quest'anno, la giornata mette in evidenza il «valore dell'acqua».
Anche la città di Bressanone coglie l’occasione della Giornata Mondiale dell'Acqua per celebrare la sua acqua potabile di alta qualità.
Con il motto «La preziosità dell'acqua - Refill your Bottle», la Bressanone Turismo Soc. Coop, l’ASM Bressanone SpA e il Comune di Bressanone richiamano insieme l'attenzione su questo bene prezioso. Dal 19 al 26 marzo 2021, pannelli e attività a tema in cinque fontane del centro storico vecchia daranno vita al tema dell'acqua.
 
«Godiamo di un lusso che 1,8 miliardi di persone possono solo sognare, – dice Karl Michaeler, amministratore delegato dell’ASM Bressanone SpA. – A differenza di altre regioni del mondo, a Bressanone e dintorni l'approvvigionamento di base più importante è disponibile in qualsiasi momento e in quantità apparentemente illimitata, sia a casa sia alle 48 fontane di acqua potabile liberamente accessibili.
«Scorre dal rubinetto senza imballaggio. Un alimento a km 0.»
«Con le installazioni e le azioni presso le cinque fontane selezionate, – afferma Lidia Prader, collaboratrice della Cooperativa Turistica di Bressanone e responsabile del tema della sostenibilità, – l'obiettivo è quello di spezzare l'ovvietà del nostro consumo d'acqua. Un argomento che riguarda tutti, sia i residenti sia gli ospiti.»
 
Vivere l'acqua con tutti i nostri sensi e consapevolmente, questo è l'invito che i passanti troveranno alla fontana del Giardino ex Posta.
Saranno incoraggiati a fermarsi e a bere con attenzione.
Alla fontana di piazza Duomo è tutta una questione di fatti e dati.
Questi documentano l'alta qualità e la purezza dell'acqua di Bressanone, che viene continuamente controllata dall'azienda sanitaria.
La fontana di San Michele nella via Albuino, invece, racconta la storia delle fontane di Bressanone.
E la fontana in via Mercato Vecchio attira l’interesse con un'installazione fatta di bottiglie di plastica: nonostante l'alta qualità e la costante disponibilità di acqua potabile, nel centro di riciclaggio di Bressanone vengono smaltite ogni giorno circa 3.400 bottiglie di plastica.
«L'acqua della fontana invece dei rifiuti di plastica» è dunque il quarto tema che si affronta durante la settimana dal 19 al 26 marzo.


 
Proprio in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, il 22 marzo, Kuno Prey, uno degli artisti del Brixen Water Light Festival powered by Durst di quest’anno, invita a una speciale azione di sensibilizzazione.
Beviamo circa 2 litri d’acqua al giorno e quale acqua consumiamo gioca un ruolo importante.
C'è un'ampia scelta di varietà da acqua regionale fino a quella di marche premium importate.
Ma come si differenziano nel gusto? Alla fontana del leone davanti all'ufficio turistico il 22 marzo Kuno Prey offre una degustazione di acqua.
 
Tutti e cinque i pannelli a tema delle fontane hanno il motto «La preziosità dell'acqua – Refill your bottle».
«Bressanone – dice l'assessore all'ambiente Peter Natter – attribuisce grande importanza all'ambiente, alla conservazione delle risorse e al mantenimento di spazi naturali unici.
«Pertanto, la campagna di sensibilizzazione a Bressanone va ben oltre la settimana intorno alla Giornata Mondiale dell'Acqua.
«Nel senso di un'economia sostenibile puntando su prodotti locali e cicli brevi, un gruppo di cooperazione del monte Plose e la cooperativa turistica di Bressanone hanno già lanciato il progetto Refill your bottle nell'estate 2019.
«L'obiettivo è quello di invogliare le visitatrici e i visitatori ad agire in un modo rispettoso delle risorse, ad evitare la plastica monouso e ad aumentare la consapevolezza della preziosità dell'acqua.
«Le persone sono incoraggiate a riempire le proprie bottiglie alle fontane di acqua potabile contrassegnate da targhe Refill
 
Quello che finora ha avuto il suo fulcro nella zona della Plose passerà nel 2021 alla fase successiva e sarà esteso a tutta la destinazione.
«L’ASM Bressanone ha dotato tutte le fontane di acqua potabile nel territorio comunale di Bressanone con nuove targhette per l'acqua potabile con il logo Refill, – afferma Karl Michaeler. – Tutte queste fontane portano acqua potabile testata e di alta qualità.»
 

 
Per fissare la campagna Refill e l'azione e il pensiero sostenibili nella mente delle persone, la cooperativa turistica di Bressanone ha sviluppato un'alternativa alla bottiglia di plastica usa e getta.
«Si può già comprare la bottiglia di acciaio inossidabile prodotta appositamente all'Infopoint di Bressanone Turismo e nei rifugi sulla Plose per 9,95 euro, – dice Lidia Prader. – Nel corso dell'anno, la bottiglia sarà disponibile anche all'Acquarena e in altri locali di Bressanone.»
 
Il Water Light Festival powered by Durst a maggio offre spunti insoliti sul tema dell'acqua e sull'uso consapevole di questa preziosa risorsa naturale.
Installazioni di light art e opere artistiche di artisti provenienti da tutta Europa daranno poi forma al centro storico di Bressanone.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni