Home | Pagine di storia | 1ª Guerra Mondiale | Gilberto Simoni e Marco Patton illustrano il Sentiero della Pace

Gilberto Simoni e Marco Patton illustrano il Sentiero della Pace

Mercoledì al rifugio Trivena si parla dei 500km già fronte della prima guerra mondiale

Il campione Gilberto Simoni e il barbiere-maratoneta Marco Patton sono i protagonisti della conversazione dal titolo «500 km di Pace» in programma mercoledì 22 agosto alle ore 15 presso il Rifugio Trivena in Val di Breguzzo (Sella Giudicarie).
L’appuntamento rientra nel cartellone del ciclo «Storie di guerra, luoghi di pace», incluso nella quarta edizione di Sentinelle di Pietra.
L’abbinamento non è casuale in quanto il ciclista trentino, tre volte vincitore del Giro d’Italia, ben conosce le salite sulle montagne della Guerra Mondiale e Marco Patton è tra i promotori-animatori del tracciato del Sentiero della Pace per averlo percorso tutto a piedi anche recentemente.
L'incontro sarà animato dalle performances della compagnia Teatri Soffiati.
 
Protagonisti al centro delle riflessioni saranno i 500 chilometri che uniscono lo Stelvio alla Marmolada seguendo quello che fu il fronte della Prima Guerra Mondiale in Trentino sul quale tanti soldati, italiani e austro-ungarici perdettero la vita. U
n tracciato lungo e suggestivo, che si snoda tra trincee, terrazzamenti, fortificazioni e piccole Chiesette alpine sorte nei luoghi della guerra.
Un patrimonio fuso in un percorso nel 1988 per volontà del compianto vicepresidente della Giunta provinciale Walter Micheli che volle unire simbolicamente i luoghi della Grande Guerra a testimonianza di una nuova pagina di storia senza conflitti.
 
L'incontro rappresenta il quarto e ultimo appuntamento del ciclo «Storie di guerra, luoghi di pace», dopo quelli del 12 luglio al rifugio Stella d'Italia con lo storico Quinto Antonelli, del primo agosto al rifugio Contrin con l'inviato di guerra Lorenzo Cremonesi e dell'8 agosto al rifugio Altissimo Damiano Chiesa con Francesca Melandri.
Il ciclo, novità di questa edizione di Sentinelle di Pietra, ha proposto infatti una serie di incontri con scrittori, giornalisti e studiosi che hanno affrontato il tema della guerra, con palcoscenici i rifugi, tutti collocati lungo il Sentiero della Pace, che diventano luoghi di memoria e riflessione.
E proprio di recente, la Valle del Chiese ha ospitato a Forte Larino l’appuntamento annuale di Altoi Tempo con la chiacchierata tra Reinhold Messner e il Giornalista Lorenzo Cremonesi, incentrata sul tema «La Forza di rinascere».
Teatro dell'incontro di mercoledì saranno i 1.650 metri di quota del rifugio Trivena in Val di Breguzzo nel comune di Sella Giudicarie, una zona che ha conosciuto da vicino la Prima Guerra Mondiale e che attraverso le sue testimonianze e il suo ambiente narra questa storia con grande suggestione.
 
Sentinelle di Pietra, giunta alla quarta edizione, è un'iniziativa promossa dal Servizio attività culturali della Provincia autonoma di Trento e curata dal Centro servizi Santa Chiara e dalla Fondazione museo storico del Trentino e coinvolge 19 fortificazioni distribuite sull'intero territorio provinciale con eventi culturali, momenti di riflessioni, rappresentazioni musicali, teatrali ed artistiche in un cartellone molto ricco che si concluderà domenica 16 settembre a Forte Garda.
Per restare sempre aggiornati sul programma di Sentinelle di Pietra, consultare i calendari, avere una preview degli appuntamenti, è possibile consultare i canali Facebook (@museostorico | @sentinelledipietra | @arteforte) e Instagram (@Sentinelle di Pietra) o i siti web: www.museostorico.it | www.trentinograndeguerra.it | www.visitchiese.it.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone