Home | Pagine di storia | Indonesia, 26 dicembre 2004: L’inferno viene dal mare

Indonesia, 26 dicembre 2004: L’inferno viene dal mare

Un terremoto sottomarino scatenava sulle coste dell'Oceano Indiano il più devastante tsunami che si ricordi: morirono 230.000 persone.

image

Due anni fa, il giorno di Santo Stefano 2004, si scatenava al largo di Sumatra l'ondata tsunami più disastrosa che si ricordi. I morti furono 230.000, dei quali nella sola Indonesia 130.000. Gli italiano morti furono ben 40. Le gigantesche ondate provocate da un terremoto sottomarino di magnitudo di poco inferiore ai 9 gradi della scala Richter si abbatterono un po' su tutte le coste dell'Oceano Indiano, dalla Thailandia alla Somalia (dove arrivarono 5 ore dopo).
Seguì la mobilitazione dell'intera comunità mondiale che, secondo le stime riportate dal database dell'ONU, mise a disposizione qualcosa come 6,7 miliardi di dollari. La metà di questi non sono ancora stati messi a disposizione, per la semplice ragione che il piano di ricostruzione prevede cinque anni di lavoro.
Per la stessa ragione la Croce Rossa, che ha ricevuto da tutto il mondo più di 2,2 miliardi di dollari, custodisce nei propri depositi bancari ancora 1,3 miliardi. La Croce Rossa ha promesso di costruire 50mila case permanenti in Indonesia, Sri Lanka e Maldive e al momento già 8mila risultano completate. La sezione britannica dell'organizzazione ha stretto contratti per costruire oltre 2mila abitazioni.
Fu la prima volta che venne usato il messaggio SMS per raccogliere fondi da destinare alle popolazioni disastrate. Veniva chiesto un euro ad invio. La semplicità d'impiego e la piccola dimensione del contributo ottennero un successo senza precedenti.
Anche la Protezione Civile italiana si segnalò per la propria efficienza e generosità. Si calcola che la nostra Protezione Civile abbia aiutato in questi due anni qualcosa come 6 milioni di persone.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande