Home | Pagine di storia | Trent'anni fa veniva ucciso John Lennon, ma non il suo sogno

Trent'anni fa veniva ucciso John Lennon, ma non il suo sogno

Fu l'icona della generazione che immaginò la pace: la Beat Generation

image

John Lennon oggi avrebbe 70 anni, essendo nato a Liverpool il 9 ottobre 1940.
Esattamente trent'anni fa è stato assassinato a Manhattan da un mitomane.

Prima di ricordarlo nella sua biografia, pubblichiamo il testo della sua canzone principe, Imagine.
Imagine non è solo rappresentativa della sua levatura poetica, ma anche l'inno di un'intera generazione, la Beat Generation. Una generazione che, come lui, credeva fermamente nella pace (dopo mezzo secolo di guerre mondiali).
Una generazione per la quale non c'era nessun motivo per cui valesse la pena uccidere o valesse la pena morire.

Imagine

Imagine there's no heaven
It's easy if you try
No hell below us
Above us only sky
Imagine all the people
Living for today...

Imagine there's no countries
It isn't hard to do
Nothing to kill or die for
And no religion too
Imagine all the people
Living life in peace...

You may say I'm a dreamer
But I'm not the only one
I hope someday you'll join us
And the world will be as one

Imagine no possessions
I wonder if you can
No need for greed or hunger
A brotherhood of man
Imagine all the people
Sharing all the world...

You may say I'm a dreamer
But I'm not the only one
I hope someday you'll join us
And the world will live as one

Immagina

Immagina che non esiste il Paradiso,
è facile, se ci provi...
Nessun inferno sotto di noi,
Sopra di noi solo il Cielo.
Immagina che la gente
viva alla giornata...

Immagina non ci siano nazioni,
non è difficile da fare.
Niente per cui uccidere e morire
e neppure la religione.
Immagina che tutti
vivano la loro vita in pace...

Puoi dire che sono un sognatore,
ma non sono il solo.
Spero che ti unirai anche tu un giorno
e che il mondo diventi uno

Immagina un mondo senza proprietà.
Mi meraviglio se ci riesci...
Senza provare avidità o fame.
La fratellanza tra gli uomini...
Immagina tutta le gente
condividere il mondo intero...

Puoi dire che sono un sognatore,
ma non sono il solo.
Spero che ti unirai anche tu un giorno
e che il mondo diventi uno solo.


John Winston Lennon era nato al Maternity Hospital di Liverpool, in Oxford Street, da Julia Stanley e Alfred Lennon, che si erano sposati due anni prima della sua nascita e si separarono due anni dopo la sua nascita.
Il padre Alfred si era imbarcato per la Nuova Zelanda nel 1942, per far ritorno in Inghilterra nel 1945 con l'intenzione di riprendersi il figlio e di portarlo con sé.
John, invece, preferisce restare con sua madre che lo affida alle cure di sua sorella Mimì.

L'educazione impartita dalla zia è molto severa, pur improntata a un sostanziale affetto e rispetto.
Lo spirito di John è già di indole ribelle, avido di libertà e di nuove esperienze.
In una sua intervista, John, ricorda che «in quel periodo i miei svaghi principali consistevano nell'andare al cinema o nel partecipare ogni estate al grande Galden Party che si teneva nella locale sede dell'Esercito della Salvezza Strawberry Fields.
«A scuola con la mia banda mi divertivo a rubacchiare qualche mela, - continua - poi ci arrampicavamo sui sostegni esterni dei tram che passavano per Penny Lane e ci facevamo dei lunghi viaggi per le vie di Liverpool.» Nel
1952 John si iscrive alla Quarry Bank High School.

La madre Julia è forse la persona che più di ogni altra ha spinto il futuro chitarrista a diventare un ribelle e a insegnargli i primi accordi su un banjo.
Famosa è la raccomandazione che la zia Mimì fa a John vedendolo trascorrere gran parte del suo tempo a strimpellare la chitarra: «Con quella non ti guadagnerai mai da vivere!»
La prima apparizione in pubblico dei «Quarry Men», il primo complesso fondato da Lennon, avviene il 9 giugno 1957.

Il successivo 9 Luglio nel corso di un concerto che si teneva a Woolton, il sound dei "Quarry Men" impressiona profondamente uno spettatore di nome Paul McCartney, che alla fine del concerto chiede a John di essere sentito per alcuni minuti.
Si accompagna con la chitarra eseguendo rapidamente «Be Bop A Lula» e «Twenty Flight Rock».
John viene colpito dal fatto che quel ragazzo non solo usa degli accordi che lui ignora, ma anche perché conosce perfettamente i testi di quelle canzoni.
E così si costituisce il duo Lennon-McCartney e ha inizio quell'avventura musicale chiamata «Beatles».

Il 15 Luglio 1958 la madre di John, Julia, muore investita da un'auto mentre è insieme al figlio.
I Quarry man, ora anche con George Harrison, registrano su nastro due brani «That'll be the day» e «Inspite of all the danger» che successivamente vengono trasferiti su cinque "acetati", di cui ne sono rimasti solo due in possesso rispettivamente di Paul McCartney e John Lowe.
Nel Dicembre dello stesso anno incontra e si innamora di Cynthia Powell al Liverpool Art College, la sua nuova scuola.

Nel 1959 i Quarry Men cambiano il loro nome in Silver Beatles e divengono l'attrazione fissa del Casbah Club di Liverpool, gestito dalla madre del nuovo batterista, Pete Best.
Nell'Agosto del 1960 debuttano al Reeperbahn di Amburgo, con un certo Sutcliffe al basso, dove suonano ininterrottamente per otto ore al giorno.
Per tenere quel ritmo John comincia a prendere pillole di anfetamina che i camerieri del locale fornivano tranquillamente.

Nel Gennaio del 1961 eseguono il loro primo concerto al Cavern Club di Liverpool.
Il 10 Aprile 1962, Stewart muore per emorragia celebrale.
Il 23 Agosto Cynthia e John si sposano al Mt. Pleasant Register Office di Liverpool.
L'8 Aprile del 1963 Cynthia dà alla luce, al Sefton General Hospital di Liverpool, John Charles Julian Lennon.

Dal 1962 al 1970 è stato compositore e cantante (solista) del gruppo musicale dei Beatles, dei quali, in coppia con Paul McCartney, ha composto anche la maggior parte delle canzoni.
Con Paul McCartney ha formato una delle più importanti partnership musicali di successo della storia della musica del ventesimo secolo, scrivendo alcune tra le canzoni più famose della storia del rock and roll.
È il cantautore di maggior successo nella storia delle classifiche inglesi seguito da McCartney.
(Nel 2002, in un sondaggio della BBC sui più importanti 100 britannici di tutti i tempi si è classificato ottavo.)

Nel Novembre 1966 John aveva incontrato per la prima volta Yoko Ono, avvenimento destinato a cambiare la sua vita.
Il 18 Ottobre i due vengono arrestati per possesso e uso di cannabis.
Rimandati davanti alla Marylebone Magistrates' Court, vengono rimessi in libertà dietro pagamento di una cauzione.

Il successivo 8 novembre John divorzia da Cynthia. John e Yoko si sposano a Gibilterra il 23 Marzo 1969 ed iniziano il loro bed-in all'Hilton di Amsterdam.
L'iniziativa, finalizzata a favore della pace nel mondo, ha grande eco sulla stampa mondiale.
Come gesto simbolico, inviano un pacchettino contenente semi di pace ai maggiori leader politici mondiali.
John restituisce la sua onorificienza di MBE alla regina, per protesta contro il coinvolgimento inglese nel massacro del Biafra e l'appoggio del governo agli Stati Uniti per la guerra del Vietnam.

Nell'Aprile del 1970 i Beatles si sciolgono e, anche se apparentemente il fatto non lo turba più di tanto, John ingaggia feroci polemiche con il suo ormai ex amico Paul.
Nel suo primo vero LP Plastic Ono Band ci dice «io non credo nei Beatles, io credo solo in me, in Yoko e in me, io ero il tricheco, ma ora sono John, e così cari amici dovete solo andare avanti, il sogno è finito».

Nel disco successivo, Imagine, John si scaglia apertamente contro Paul McCartney con il durissimo testo di How do you sleep?
Nell'Aprile del 1973 John e Yoko comprano un appartamento al Dakota nella 72ª strada di New York di fronte a Central Park, dove vanno a risiedere.
John nel frattempo ha grossi problemi col governo federale per il riconoscimento della cittadinanza americana, tra l'altro viene controllato dagli agenti della CIA per il suo impegno politico.

Nella seconda metà dello stesso anno John e Yoko si separano.
John si trasferisce momentaneamente a Los Angeles ed intreccia una relazione con May Pang, segretaria di Yoko.
La separazione si interrompe più di un anno dopo, quando i due si rivedono in occasione dell'apparizione di John al concerto di Elton John al Madison Square Garden del 28 novembre 1974.

Un'altra tappa fondamentale della breve vita di John è costituita dalla nascita del suo secondo figlio.
In concomitanza col suo trentacinquesimo compleanno, il 9 ottobre 1975 Yoko Ono dà alla luce Sean Taro Ono Lennon.
Da allora in poi dedica tutta la sua vita alla famiglia, accumulando materiale per nuove canzoni, finché l'8 dicembre 1980 viene assassinato da un fan in cerca di notorietà.

Si ringraziano Wikipedia e Biografieonline.it, dalle quali abbiamo attinto le note della sua biografia e la foto del suo monumento, che si trova all'Avana.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni