Home | Pagine di storia | Marco Polo alla scoperta di mondi sconosciuti

Marco Polo alla scoperta di mondi sconosciuti

Le «Lezioni di storia» proseguono domenica 29 ottobre alle 11, presso il Teatro Zandonai di Rovereto

«1271 - Marco Polo verso il Catai» è il titolo del quarto appuntamento delle «Lezioni di Storia».
Domenica 29 ottobre alle 11, presso il Teatro Zandonai di Rovereto, Vito Bianchi, archeologo, scrittore e docente all’Università degli Studi di Bari, parlerà di questo viaggio e del suo significato.
Trento e Rovereto sono le due città che fino al 26 novembre accoglieranno le «Lezioni di Storia», ideate dagli Editori Laterza, promosse dalla Provincia autonoma di Trento, dalla Regione autonoma Trentino-Alto Adige/Südtirol, dal Comune di Trento e dal Comune di Rovereto, e realizzate con il sostegno di Casse Rurali Trentine, Cavit, Dolomiti Energia e la collaborazione tecnica del Centro Servizi Culturali Santa Chiara.
Un’avventura che si snoda fra Oriente e Occidente, destinata a lasciare un segno indelebile nei rapporti fra due mondi così diversi.
È quella vissuta da Marco Polo, viaggiatore, ambasciatore, scrittore e mercante vissuto nella Repubblica di Venezia tra il XIII e il XIV secolo.
 
Domenica 29 ottobre alle 11, presso il Teatro Zandonai di Rovereto, il suo lungo viaggio – che si snodò lungo la Via della Seta, attraverso l’Asia fino a raggiungere il Catai (la Cina settentrionale), dove si fermerà per ben 17 anni - sarà raccontato da Vito Bianchi, archeologo, scrittore e docente all’Università degli Studi di Bari, in occasione del quarto appuntamento con le «Lezioni di Storia». «1271 - Marco Polo verso il Catai» è il titolo del suo atteso intervento.
Bianchi si soffermerà sulla figura dei mercanti, gli unici in grado di andare alla ricerca di mondi fino a quel momento ignoti e solo immaginati, per svelarne i contenuti, capirne e carpirne i segreti.
Spiegherà come Marco Polo sia stato il nuovo Parsifal: non più il cavaliere della classicità medievale, bensì il mercator, animato da uno spirito libero e dalla volontà di scoprire l’altro all’insegna della reciproca convenienza e quindi a un livello paritario, intrinsecamente pacifico.
Nel Catai, che raggiunse assieme al padre Niccolò e allo zio Matteo, riuscì ad ottenere i favori del Kubilai Khan, di cui divenne consigliere prima ed ambasciatore poi.
Quando si parla di Marco Polo non si può non ricordare la sua famosissima opera passata alla storia come «Il Milione», compendio preziosissimo che rivolge le sue attenzioni ai popoli e alle terre d’Oriente sulle quali lo sguardo occidentale non si era mai posato prima.
 
Ricco il cartellone approntato per l’edizione 2017 delle «Lezioni di Storia», al cui interno troveranno spazio anche «Cabala ebraica, Cabala Cristiana» (Anna Foa, Trento, 5 novembre), «Colombo: cercare l’Oriente attraverso l’Occidente» (Franco Farinelli, Rovereto, 12 novembre), «La moda guarda all’Oriente» (Maria Giuseppina Muzzarelli, Trento, 19 novembre), «Isis, nascita di un nuovo califfato» (Domenico Quirico, Rovereto, 26 novembre).
Ingresso libero fino ad esaurimento posti. I biglietti potranno essere ritirati presso le casse dei teatri a partire dalle ore 10.
La partecipazione alle singole lezioni è valida ai fini dell'aggiornamento professionale dei docenti della scuola della Provincia autonoma di Trento.
La frequenza di una lezione corrisponde ad un'ora di formazione.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni