Home | Pagine di storia | Interviste | Intervista a Barbara Tomasi, unica trainer Trentina di Boot Camp

Intervista a Barbara Tomasi, unica trainer Trentina di Boot Camp

Ma che cos'è il «Boot Camp»? In cosa consiste esattamente? Ecco la nuova disciplina sportiva che arriva direttamente dagli States

image

Il Boot Camp è una pratica di fitness che si rifà all'addestramento militare dei marines americani e che propone un allenamento intenso per uomini e donne con l'obiettivo di perdere peso, tonificare i muscoli e aumentare forza e resistenza fisica in appena poche settimane.


In Italia il Boot Camp è stato tradotto in un sistema d'allenamento adattato e ottimizzato per il mercato Italiano.
Ma in cosa consiste esattamente?
Abbiamo deciso di chiederlo a Barbara Tomasi, unica trainer Trentina di Boot Camp, in quanto questo sport si sta sempre più diffondendo in Italia e nella nostra regione.



«Il Boot Camp è un allenamento breve ma intenso che si pratica durante tutto l'anno. - Ci risponde Barbara Tomasi. - La cosa più importante è che si svolge sempre all'aperto e quindi a stretto contatto con la natura.
«Il boot Camp raccoglie diverse attività sportive al fine di ottimizzare i risultati e migliorare le condizioni fisiche al di la del livello fisico di partenza.
«Il contatto con parchi, zone verdi e boschi è inoltre un attimo rimedio naturale contro lo stress e la vita frenetica che siamo spesso costretti a vivere.»

Come è venuto in mente a Barbara Tomasi di diventare trainer di Boot Camp?
«Diciamo che nasce da una mia idea notturna di fare dello sport. Infatti riflettevo sul fatto che mi sarebbe piaciuto fare dello sport, ma avevo anche la consapevolezza che senza qualcuno che mi incalzasse e motivasse al punto giusto non sarei mai riuscita da impegnarmi per più di 5 minuti in qualsiasi disciplina sportiva.
«Oltre a questo ero sicura che solo la presenza di un esperto mi avrebbe portato a fare qualsiasi esercizio nel modo giusto. Preso atto di questo ho cominciato ad informarmi. Ho scoperto quasi subito che quanto cercavo in realtà già esisteva, si chiamava Boot Camp.»

Quindi avrà provato dal vero cosa significa il Boot Camp?
«Certamente sì. Ho partecipato a parecchi corsi in Italia raggiungendo da subito un grado di forma invidiabile. Ovviamente Il Boot Camp Italiano non è esasperato come negli States.
«Punta molto sulla tonicità fisica, equilibrio mentale e sviluppo della propria tenacia che poi si rispecchia in qualsiasi attività della nostra vita.»



Dove e come insegna Boot Camp?
«Boot Camp è una sessione di allenamenti da svolgersi in ogni condizione climatica e in ogni stagione in parchi pubblici, ciclabili, sentieri, piazzali.
«Uomini e donne, divisi in minigruppi di minimo 8 e massimo 12 persone, vengono guidati da me dapprima a correre, poi a fare addominali sulle panchine, flessioni in mezzo all'erba, salto ad ostacoli, sollevamento pesi utilizzando materiali trovati si può proprio dire sul campo

Si avvale di uno staff?
«I migliori medici, docenti e istruttori sportivi di Trento collaborano con me. All'inizio e alla fine del corso eseguiamo dei test plicometrici [studio e misurazione della massa magra e grassa - NdR] per calcolare la massa magra/grassa, calcoliamo il peso, forniamo dei consigli alimentari da seguire durante tutto il periodo di allenamento (e magari anche dopo) in modo che ognuno possa poi valutare i progressi fatti.»

Quanto dura un corso di Boot Camp?
«Sono circa 16 ore spalmate in 7 settimane con incontri due volte alla settimana. Ogni lezione è quindi diversa dall'altra, per evitare la monotonia, la routine, per poter provare diverse discipline e conoscere altre realtà sportive, il tutto rigorosamente a contatto con la natura.
«Abbiamo dei luoghi bellissimi in Trentino, parchi meravigliosi, scorci unici con enormi possibilità sportive incredibili, pensi che durante un allenamento al parco di Gocciadoro di Trento abbiamo sfidato un gruppo di ragazzini a beach Volley divertendoci come i matti.»

Alla fine dei corsi gli iscritti sono felici del «trattamento»?
«Molti corsisti tornano, segno che questa disciplina porta ad ottimi risultati fisici e soprattutto mentali.
«Sono sicura che la nostra mente sia in grado di eseguire qualsiasi cosa e arrivare a qualsiasi obbiettivo, il compito del Boot Camp è dapprima stimolarla e poi abituarla a resistere agli stress di qualsiasi tipo.»

Roberto Conci
r.conci@ladigetto.it

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni