Home | Pagine di storia | Terremoto d'Abruzzo | I sismogrammi della Provincia autonoma di Trento

I sismogrammi della Provincia autonoma di Trento

E la scala Mercalli che improvvisamente torna a riprendere importanza

image

Nelle foto sotto il titolo i sismogrammi che ci ha mandato l'ufficio competente della Provincia autonoma di Trento. Come si può vedere dai due grafici, la forza liberata è stata impressionante. Eppure ci sono terremoti molto ma molto più potenti.

«Ingegner de Col, - abbiamo chiesto alla conferenza stampa di ieri. - Il terremoto è stato di scala 5.9, praticamente un trentesimo di quello dell'Irpinia (1990), che era stato di una magnitudo superiore di un grado rispetto a questo dell'Aquila. Tuttavia si sta manifestando più devastante di quello di 19 anni fa. Sbaglio o siamo davanti a uno di quei casi in cui le due scale, Mercalli e Richter, sono profondamente divergenti?»
«Certamente, perché la prima misura gli effetti del terremoto, la seconda la forza scatenata. È come buttare una bomba su un edificio in cemento armato o su una casa di sassi. La forza è la stessa, gli effetti assolutamente diversi.»
«Ormai si parla solo di scala Richter, quanto sarebbe stata la Mercalli?»
«Superiore al 9° grado.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni