Home | Pagine di storia | Terremoto d'Abruzzo | Terremoto. Inviati altri uomini della Protezione Civile trentina

Terremoto. Inviati altri uomini della Protezione Civile trentina

La situazione è costantemente seguita dalla sala operativa di Trento

L'emergenza terremoto in Abruzzo, dove stanno attualmente operando circa 250 uomini della Protezione civile trentina, continua ad essere costantemente monitorata anche dalla sala operativa dei Vigili del Fuoco di Trento, dove stamane si è fatto il punto per programmare i prossimi impegni.

In queste ore si sta definendo la programmazione dei prossimi giorni e gli specifici ruoli da assegnare ai vari corpi della Protezione civile. Le prossime due settimane vedranno i trentini impegnati, in particolare, negli interventi sugli edifici lesionati e nell'attività di sgombero delle macerie. A tal fine si sta verificando il tipo e la quantità di materiali (paleria e ferramenta per le puntellazioni) nonchè i mezzi da impiegare: a Paganica stanno attualmente operando 5 tra escavatori e camion. Ieri è intanto iniziato lo sgombero delle strade e la demolizione degli edifici a rischio crollo.

E' stato nel frattempo aumentato il numero degli alpini volontari dei Nuvola.La scorsa notte hanno raggiunto il campo base della Protezione civile trentina a Paganica altri 6 volontari, in aggiunta ai 12 già presenti, mentre su richiesta dell'Ana nazionale altri 12 alpini Nuvola si sono recati a Coppito (altro centro colpito dal terremoto e dove sono state portate, presso la Scuola sottufficiali della Guardia di Finanza, tutte le vittime del terremoto) per allestire una mensa capace di distribuire pasti a 600-700 sfollati.

La Croce Rossa - Gruppo Volontari di Trento ha nel frattempo raccogliendo materiale (vestiario, scarpe, coperte e lenzuola, pannolini per bambini e anziani, fornelletti da campo, pentolame, alimenti a lunga conservazione) da inviare nella regione terremotata:
Tutto il materiale raccolto verrà portato in Abruzzo direttamente dai volontari trentini e lì distribuito secondo le direttive fornite dalla Protezione Civile.
Sono attivati alcuni punti di raccolta presso: Comitato Regionale di Trento (via dei Muredei, 51) per tutta la giornata odierna; Comitato Locale di Rovereto (via Savioli, 10) dalle ore 09 alle 12; - Comitato Locale Altipiani (Folgaria). A Trento il punto di raccolta di via Muredei rimarrà aperto anche sabato 11 aprile al mattino dalle ore 9 alle 12.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni