Home | Pagine di storia | Terremoto d'Abruzzo | Terremoto d’Abruzzo: in corso sopralluogo del presidente Dellai

Terremoto d’Abruzzo: in corso sopralluogo del presidente Dellai

Dopo un incontro con Guido Bertolaso, il Presidente ha visitato a Stiffe, dove lavorano i Trentini

Dopo i quattro giorni di Festival dell'Economia, il presidente Dellai - instancabile - ha deciso di effettuare un sopralluogo ai lavori che la Protezione civile trentina sta effettuando nei Comuni abruzzesi di San Demetrio e Villa S. Angelo.
Dopo una breve tappa alla Scuola della Guardia di Finanza a Coppito (frazione de L'Aquila), nel corso della quale il presidente è stato ricevuto dal Capo del Dipartimento nazionale della Protezione Civile Guido Bertolaso e dal generale Federico Lisi, il presidente Dellai si è recato alla frazione di Stiffe accompagnato dal responsabile della Protezione civile trentina Raffaele De Col, da Alessandro Zanoni, il dirigente che ha la responsabilità del turno attuale del contingente trentino, e da Gianfranco Cesarini Sforza, dirigente del Servizio prevenzione rischi.
A Stiffe sono stati realizzati i primi edifici in legno destinati ai terremotati.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni