Home | Pagine di storia | Alcide De Gasperi | «Comunicare la cultura: linguaggi, strumenti, creatività»

«Comunicare la cultura: linguaggi, strumenti, creatività»

Il significato di quattro mesi di servizio civile alla Fondazione De Gasperi

image

>
La Fondazione Trentina Alcide De Gasperi propone per l’estate quattro mesi di servizio civile nella propria sede di Trento su un progetto legato alla promozione e comunicazione di eventi culturali.
Nel progetto è compreso anche un corso di formazione a cura di Sanbaradio.
Chiunque sia interessato – ed abbia un’età compresa tra i 18 e i 29 anni – può presentare la propria candidatura entro l’1 maggio seguendo la procedura che si trova sul sito della Fondazione www.degasperitn.it.
Il percorso di servizio civile inizierà l’1 giugno e terminerà il 30 settembre.
Accanto alle attività di animazione museale, nel periodo estivo la Fondazione organizza numerosi eventi culturali, con l’obiettivo di avvicinare la cittadinanza e farla riflettere sugli ideali di democrazia, solidarietà, convivenza, coraggio e dialogo che sono propri del pensiero degasperiano e che, attualizzati, sono efficaci chiavi di lettura per il presente ed il futuro delle nostre comunità.
 
Il volontario, quindi, svilupperà ed attuerà, in affiancamento al personale dell’ente, la strategia di comunicazione per le attività estive della Fondazione.
Fra i progetti in programma, oltre alla promozione del Museo Casa De Gasperi, del Museo Per Via e del Giardino d’Europa di Pieve Tesino, ci sono la rassegna dell’Agosto degasperiano – dieci eventi fra spettacoli teatrali, musica, incontri con personaggi e testimoni – e il Per Via Buskers Festival, una tre giorni dedicata alle arti di strada.
Nello specifico, il giovane, dopo un periodo di formazione svolto presso la Cooperativa Mercurio, editore di Sanbaradio, collaborerà all’ideazione e alla diffusione del materiale promozionale delle attività estive, predisporrà i contenuti promozionali adatti alla diffusione attraverso le pagine social, documenterà gli eventi attraverso fotografie e la realizzazione di videoclip destinati alla diffusione via web.
È prevista una retribuzione mensile di 433,80 euro e un buono pasto del valore di 6 euro per ciascuna giornata in cui presterà servizio per più di sei ore.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni