Home | Pagine di storia | Alcide De Gasperi | «Il sogno di un’altra scuola»: Eraldo Affinati ad Arte Sella

«Il sogno di un’altra scuola»: Eraldo Affinati ad Arte Sella

Mercoledì 16 agosto lo scrittore e fondatore della «Penny Wirton» ci mostra un’Italia che sa donare in modo incondizionato, che conosce il valore della generosità

image

>
Il programma estivo di eventi organizzato dalla Fondazione Trentina Alcide De Gasperi in Valsugana, «Agosto degasperiano – Gli occhi nelle stelle», propone quest’anno l’incontro con esperienze di donne e uomini del nostro presente che testimoniano l’attualità del messaggio degasperiano.
Persone che credono nella capacità degli esseri umani di farsi eredi dei grandi del passato, raccogliendone la luce e portandola, ciascuno a modo suo, nella propria vicenda personale.
Mercoledì 16 agosto alle 17, negli spazi di Arte Sella all’interno di Malga Costa, lo scrittore e insegnante romano Eraldo Affinati, racconterà l’esperienza della scuola che ha fondato insieme alla moglie con l’obiettivo di insegnare l’italiano agli stranieri.
La sua particolarità è che le lezioni sono tenute da uomini e donne disposti a lavorare gratuitamente.
 
«È tutto gratuito. Non abbiamo dimensione economica. Non facciamo gruppi classe. Non valutiamo nessuno.»
Eraldo Affinati descrive così la scuola Penny Wirton, fondata a Roma nel 2008 insieme alla moglie Anna Luce Lenzi.
Un laboratorio dove attraverso l’insegnamento dell’italiano agli stranieri, si scopre un’Italia diversa da quella che la gente è abituata a vedere in televisione o a leggere sui quotidiani.
Un’Italia che sa donare in modo incondizionato, che conosce il valore della gratuità.
Un laboratorio e una comunità adatta ad arginare il male attraverso l’integrazione, l’impegno, l’attenzione per gli altri.
 
Un luogo che raccoglie la lezione di don Milani quando disse: «Spesso gli amici mi chiedono come faccio a far scuola. Sbagliano la domanda, non dovrebbero preoccuparsi di come bisogna fare scuola, ma solo di come bisogna essere per poter fare scuola.»
Autore di numerosi libri, Affinati è tra i più importanti narratori che si sono rivelati negli anni Novanta ed è stato finalista del premio Strega e del premio Campiello.
Il suo ultimo lavoro è «L’uomo del futuro» sulla figura del prete di Barbiana.
L’evento si terrà alle 17.00 ad Arte Sella all’interno di Malga Costa ed è a ingresso libero.
Al termine dell’incontro ai partecipanti sarà data la possibilità di visitare gratuitamente il percorso espositivo di Arte Sella.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni