Home | Pagine di storia | Alcide De Gasperi | «Gutenberg e Lutero fra rivoluzione e propaganda»

«Gutenberg e Lutero fra rivoluzione e propaganda»

Un ciclo di incontri a Strigno dal 298 gennaio al 4 febbraio 2019

Il 28 gennaio e 4 febbraio alle 16.30 a Strigno due incontri aperti alla cittadinanza con gli studiosi Alessandro Paris e Massimo Rospocher.
Partendo dall’invenzione di Gutenberg verrà raccontata la funzione della stampa come strumento per la circolazione di idee, come arma per la propaganda politica e religiosa, come veicolo d’informazione.
 
La Fondazione Trentina Alcide De Gasperi, in collaborazione con il Comune di Castel Ivano, propone «Dentro la Galassia Gutenberg. La rivoluzione della stampa tra informazione e propaganda», un mini ciclo di incontri pomeridiani nella biblioteca di Strigno, nei lunedì del 28 gennaio e 4 febbraio.
Gli interventi saranno tenuti dagli studiosi Alessandro Paris e Massimo Rospocher, inizieranno alle 16.30 e sono aperti a tutti.
Punto di partenza della rassegna è l’invenzione della stampa a caratteri mobili da parte di Johannes Gutenberg, che muta in maniera irreversibile il sistema comunicativo europeo, intervenendo in una società legata alla cultura orale o manoscritta.
 
Ma si può davvero parlare di una rivoluzione comunicativa nell'età moderna? Quale fu l'impatto della nuova tecnologia sul sistema dei media? La stampa fu realmente quel “fattore di mutamento” che avrebbe dato vita a fenomeni come il Rinascimento, la Riforma, la Rivoluzione scientifica? E cosa accade nel mondo al di fuori dei confini europei?
Cinquecento anni fa, all’ombra della Riforma protestante, l’immagine diveniva potente strumento di informazione e propaganda, veicolando le idee di Lutero anche nell’attuale Trentino, la terra che avrebbe accolto di lì a poco il celebre Concilio.
Libelli e fogli volanti d’area luterana arrivarono fin nel cuore della Valsugana, prima che il tribunale vescovile di Feltre riuscisse ad individuarli e sequestrarli, punendo severamente chi contribuiva alla loro diffusione.
 
A tenere gli incontri sono stati chiamati due appassionati studiosi della tematica, entrambi afferenti all’Istituto storico italo-germanico della Fondazione Bruno Kessler, Alessandro Paris e Massimo Rospocher che si avvicenderanno nelle due date in calendario.
Nello specifico, lunedì 28 gennaio Alessandro Paris terrà la prima lezione su «La battaglia mediatica tra Riforma e Chiesa tra le Alpi e il Trentino», mentre il successivo lunedì 4 febbraio Massimo Rospocher racconterà le vicende di un celebre pontefice nell’incontro intitolato «Il papa guerriero: stampe, canzoni e immagini di Giulio II all'ombra della Riforma».
 
Gli incontri si terranno nella Biblioteca Comunale «A. Tomaselli», in Piazzetta Carbonari a Strigno.
Al termine, in una data che sarà concordata con i partecipanti, verrà proposta una visita guidata al Museo Per Via di Pieve Tesino.
Tutti gli incontri, di due ore ciascuno, sono validi ai fini dell’aggiornamento del personale insegnante.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni