Home | Pagine di storia | Memoria | L'eredità di Padre Kino: ieri a Segno la commemorazione

L'eredità di Padre Kino: ieri a Segno la commemorazione

Per la ricorrenza del 30esimo anniversario del monumento equestre donato al Trentino da Tucsun e il 376° della nascita

Solenne cerimonia ieri nel tardo pomeriggio a Segno, per il 30° anniversario del monumento equestre, opera dello scultore Julian Martinez Soro, promosso e donato al Trentino dall’Arizona Historical Society di Tucson nel 1991, e per il 376° della nascita di Padre Kino.
L'iniziativa, promossa dall’associazione culturale «Padre Eusebio F. Chini» e dalla comunità di Segno, era patrocinata dal Consolato Generale del Messico a Milano ed è coincisa con una commemorazione "gemella", che si è tenuta a Tucson, sempre davanti al monumento dedicato al sacerdote della Val di Non.
Il programma si è aperto con la Santa Messa, celebrata dall'arcivescovo di Trento monsignor Lauro Tisi con il decano don Carlo Daz e altri sacerdoti, presenti le autorità locali e provinciali, fra cui il sindaco di Predaia e il vicepresidente della Provincia, nonché la Console Aggiunta del Messico a Milano.
L'amministrazione provinciale ha voluto in particolare ricordare il percorso di Padre Chino, costruttore di valori, un missionario esploratore che ha saputo portare in Messico, ma anche in Arizona e nei luoghi da lui toccati, i valori della solidarietà e della vicinanza ai più deboli.
 
Valori profondamente incarnati in Padre Kino, che lo scorso anno è stato proclamato venerabile: proprio ieri si attendeva anche la presentazione del decreto super virtutibus, ma è tuttora in fase di preparazione presso la Congregazione dei Santi.
Le cerimonie di Segno (ripresa integralmente e disponibile sul sito della Diocesi di Trento) e di Tucson, assieme ad altri video delle principali attività fatte in onore di Padre Kino in Arizona - Stati Uniti d'America e Sonora - Messico, saranno raccolti e presentati in una prossima serata che verrà organizzata in collegamento con Arizona e Sonora e le rispettive Ambasciate, nonché la Diocesi di Trento.
Quest’anno anche la Fondazione Cassa Rurale Val di Non ha inoltre dedicato un programma di eventi per diffondere la conoscenza della figura di Padre Kino: fino al 24 settembre si tiene infatti il «Festival Kino», Videomapping sul Palazzo Assessorile di Cles, mostra diffusa «Costellazione Kino» nelle filiali della Cassa Rurale Val di Non, proiezioni, incontri con l’autore, degustazioni in cantina con i vini dedicati a Padre Kino.
Tutte le info sul sito: www.fondazionecrvaldinon.it.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni