Home | Coronavirus | Caritro presenta i primi 5 bandi per la ripartenza post Covid

Caritro presenta i primi 5 bandi per la ripartenza post Covid

Le iniziative riguardano tutti i settori di intervento di Fondazione Caritro: ricerca, istruzione, cultura e volontariato sociale

image

>
Prosegue il «Piano anti Covid» di Fondazione Caritro. Nel mese di maggio era stato annunciato lo stanziamento di 2 milioni e 600 mila euro per agevolare la ripartenza del Trentino, nell’incontro tenutosi oggi sono stati presentati i primi 5 bandi per complessivi 1 milione e 50 mila euro.
Questi interventi si inseriscono nelle azioni deliberate dall'Istituto di via Calepina per sostenere il territorio nel fronteggiare la crisi economica e sociale dettata dalla pandemia.
Mauro Bondi, Presidente della Fondazione Caritro commenta così:
«Negli ultimi tre mesi il nostro impegno è stato costante per fronteggiare l’emergenza, a marzo abbiamo acquistato tablet per le scuole, mascherine e materiali che sono stati destinati agli operatori sanitari e agli ospedali del Trentino e in un’operazione di sistema abbiamo contribuito al Prestito Sollievo per il sostegno agli enti del Terzo Settore. Lo sguardo è sempre stato posto sulla pianificazione della ripresa ed oggi presentiamo 5 nuovi bandi che sono volti alla ripartenza del territorio per un valore di 1 milione e 50 mila euro.»
Le iniziative riguardano tutti i settori di intervento di Fondazione Caritro: ricerca, istruzione, cultura e volontariato sociale.
 
Ricerca - «Ricerca per la ripartenza»
Attraverso questo bando si sosterranno progetti di ricerca che produrranno risposte concrete per le persone coinvolte nelle aree della Formazione e Didattica e dell’Inclusione Sociale.
Il bando è promosso congiuntamente alla Fondazione per la Valorizzazione della Ricerca Trentina.
 
Istruzione - «Comunità scolastiche che ripartono»
Il bando offre l’opportunità di sperimentare modalità aggiornate di fare didattica in base alle esperienze maturate per fronteggiare l’emergenza, ma anche in prospettiva futura.
Il bando è indirizzato agli Istituti scolastici e formativi di ogni ordine e grado della Provincia Autonoma di Trento che intendono applicare nuove modalità ed azioni, tenuto conto del Piano straordinario di formazione di Iprase.
 
Istruzione - «Come ripartiamo?»
Si tratta di un concorso volto a valorizzare e premiare la creatività dei giovani favorendo il protagonismo attivo dei ragazzi per la ripartenza della comunità cercando di creare un dialogo tra giovani studenti, docenti e realtà culturali interessate.
In secondo luogo si vuole favorire l’avvicinamento dei giovani alle realtà culturali.
Il bando viene pubblicato con la partnership del Centro Servizi Volontariato della Provincia Di Trento.
 
Cultura - «Eventi culturali di prossimità»
Per incentivare la graduale ripartenza del sistema culturale è stato pubblicato il bando per la progettazione e realizzazione di iniziative culturali in forma ridotta ed in luoghi non convenzionali seguendo logiche di rigenerazione del tessuto culturale e di valorizzazione dei luoghi urbani.
L’idea è di incentivare nuovi format di intrattenimento culturale per rafforzare la coesione sociale, anche con logiche di prossimità e nuovi valori d’uso della città e dei territori.
Il bando viene pubblicato con la partnership dei comuni di Trento e Rovereto e la facilitazione del CSV e del Coordinamento Teatrale Trentino.
 
Volontariato sociale - «Ri-progettazione degli spazi per il welfare»
Alla luce delle nuove normative di distanziamento sociale, viene offerto alle realtà che si occupano di welfare in Trentino di riprogettare gli spazi e le modalità di erogazione dei loro servizi.
Con questo Bando Fondazione Caritro intende sostenere progetti in rete tra realtà non profit e professionisti per la ri-progettazione dei luoghi con soluzioni innovative che rispondano alle esigenze degli enti ed alle normative in vigore.
Il bando viene pubblicato con la partnership degli Ordini degli Ingegneri e degli Architetti della Provincia di Trento.

«Queste iniziative costituiscono un impegno concreto - dice Filippo Manfredi, Direttore Generale di Fondazione Caritro - per coinvolgere il maggior numero di realtà possibili. È stata attivata una rete di collaborazione con numerosi partner territoriali che hanno dato sin da subito la loro disponibilità. La Fondazione è un motore di innovazione sociale che permette la ripartenza attraverso la valorizzazione delle energie diffuse in provincia.»

Alle iniziative sopra dette se ne aggiungono altre, tra le quali spicca «Nel ventre della balena», il festival del film fatto in casa, rivolto agli studenti degli istituti di istruzione secondaria di primo grado per la realizzazione di un video nel quale si racconta il proprio mondo in cambiamento e come è stato vissuto il periodo di quarantena e «Intrecci possibili», un piano che si rivolge a tutte le organizzazioni di volontariato e le associazioni del territorio trentino per stimolare la progettazione e la realizzazione di iniziative di comunità promosse da enti che basano la propria attività sul coinvolgimento del sociale.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni