Home | Coronavirus | Trento, Coronavirus e «Movida»: oggi vertice in Sala Depero

Trento, Coronavirus e «Movida»: oggi vertice in Sala Depero

L’invito rivolto a tutti è quindi quello di continuare ad utilizzare le mascherine e di osservare il distanziamento sociale

image

>
Grande attenzione, con l’approssimarsi del fine settimana, al fenomeno degli assembramenti presso i locali pubblici, assieme all’invito alla responsabilità, rivolto sia ai gestori (che si stanno impegnando nel rispetto delle linee guida indicate), sia agli avventori, giovani e meno giovani, che con la riapertura degli esercizi decidono di andare al bar o al ristorante.
È quanto emerso oggi nel corso di un incontro, che si è svolto in Sala Depero su iniziativa del Commissario del Governo Sandro Lombardi al quale hanno partecipato gli assessori provinciali Roberto Failoni e Achille Spinelli, assieme ai rappresentanti delle forze di polizia (il Questore Cracovia, il Colonnello dei Carabinieri Salotti e il Colonnello della Guardia di Finanza Palumbo), di una rappresentanza del Comune di Trento e delle associazioni di categoria, Confesercenti, Asat e Confcommercio.
 
«L’incontro è stato caratterizzato – ha sottolineato l’assessore Failoni – da un forte senso di collaborazione tra istituzioni, nazionali e locali, e soggetti interessati.
«C’è la volontà di lavorare assieme e fare in modo che chi giustamente, finalmente, vuole godersi un aperitivo, la cena o una serata in compagnia, lo faccia in sicurezza.
«Nei prossimi giorni ci sarà una grande attenzione su questo tema, privilegiando, nei primi giorni almeno, l'informazione all'azione sanzionatoria, tenendo sempre a mente il principio che chi sbaglia paga.
«Chiediamo quindi la massima responsabilità a tutti anche se ci sembra che da parte dei gestori ci sia molta attenzione agli aspetti legati alla sicurezza.
«Non possiamo permetterci errori e tornare indietro. Ringrazio nuovamente il prefetto Lombardi che è molto attento a favorire la collaborazione tra forze dell’ordine, amministrazione e settore economico.»
 
L’invito rivolto a tutti è quindi quello di continuare ad utilizzare le mascherine e di osservare il distanziamento sociale, così come le altre indicazioni che sono state inserite nei protocolli relativi alla riapertura delle attività economiche.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni