Home | Economia e Finanza | Turismo | Il mare della Sardegna approvato dai pediatri

Il mare della Sardegna approvato dai pediatri

Bandiera Verde assegnata a 16 località che possiedono le caratteristiche adatte

Come ogni estate, anche quella in arrivo ci attende a braccia aperte, basta però scegliere la destinazione giusta per le nostre vacanze.
Fortunatamente manca ancora un po’ di tempo, dunque è meglio iniziare a pianificare le ferie piuttosto che arrivare poi in colpevole ritardo.
Anche quest’anno, però, vale il solito consiglio: la spiaggia è sempre il luogo perfetto per i più piccoli, visto il binomio bambini-mare.
A questo proposito va detto che la Sardegna diventa un’opzione quasi obbligatoria per le famiglie con bambini, sia per il suo fascino immortale che per il suo mare: le acque sarde infatti sono state approvate dai pediatri e oggi ben 16 località di quest'isola possono contare sull’assegnazione della Bandiera Verde.
 
 Bandiere Verdi 2019: la classifica dei pediatri italiani 
Sono ben 142 i comuni premiati dai pediatri italiani con la Bandiera Verde, nella Penisola e in Spagna: 142 località che possiedono tutte le caratteristiche adatte ad una vacanza a misura di bimbo, votata non soltanto al divertimento ma anche alla sicurezza.

In que sta speciale classifica la Sardegna si piazza al secondo posto, con un totale di 16 località premiate: solo la Calabria è riuscita a fare meglio, e per un soffio, considerando le sue 18 bandiere verdi (due in più rispetto alla Sardegna). Fra le bandiere sarde troviamo mete molto note come ad esempio Alghero, Quartu Sant’Elena, Capo Coda Cavallo, Santa Teresa di Gallura e il Lido di Orrì.

A questo punto conviene scoprire quali sono stati i criteri usati dai pediatri per valutare queste località. Nella lista si trovano la limpidezza dell’acqua, i fondali bassi, la presenza della sabbia, la qualità dei servizi rivolti ai bimbi e ovviamente l’efficacia del servizio di controllo e di salvataggio. Anche le gelaterie e i ristoranti nelle vicinanze hanno il loro peso, perché migliorano il comfort della vacanza in quella località.
 
 Come godersi una vacanza al top in Sardegna 
Godersi una meravigliosa vacanza sull’isola e in famiglia non è un sogno irraggiungibile, basta optare per le soluzioni più indicate: si inizia dall'alloggio e in molti casi l'opzione migliore è scegliere uno tra i tanti villaggi turistici della Sardegna, così da poter vivere un’esperienza senza stress e all'insegna del totale relax.

Una volta chiarito come rilassarsi, bisogna poi passare alle varie opzioni in termini di attività e di sport, perché ogni vacanza richiede anche una certa dose di adrenalina e soprattutto di intrattenimento per i più piccoli.
 
In Sardegna fortunatamente sono diverse le opzioni adatte a tutta la famiglia, come ad esempio le escursioni in mezzo alla natura e addirittura le gite in kayak.
Per non parlare di un grande classico come lo snorkeling, considerando che la Sardegna offre 1.800 chilometri di costa che si prestano perfettamente a questa attività: basti pensare a Capo Carbonara a Villasimius, ma anche a La Maddalena.
Altre opzioni più che valide sono le giornate in acquapark, come ad esempio Aquadream (a Baja Sardinia) o Diverland (Quartucciu), mentre chi volesse invece divertirsi in un parco avventura può scegliere tra strutture come Le Ragnatele o il Koala Park, solo due esempi tra i tanti presenti in terra sarda.
 
La Sardegna, con le sue 16 Bandiere Verdi, aspetta a braccia aperte tutte le famiglie italiane e i loro bimbi.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone