Home | Economia | Cooperazione | Cantina Sociale di Roveré della Luna, Assemblea ordinaria

Cantina Sociale di Roveré della Luna, Assemblea ordinaria

Approvato un bilancio positivo, sia pure con alcuni decrementi fisiologici nella resa per ettaro (-1,56%)

Si è svolta l’Assemblea Generale Ordinaria dei Soci della Cantina Sociale Roverè della Luna S.c.a. Approvato il bilancio di esercizio chiuso al 31 luglio 2023, che, a fronte di un utile di esercizio di €uro 100.181, liquida ai soci un importo pari a € 9.094.195,80, valore in leggera contrazione rispetto all’annata precedente (-2,02%).
 
La quota unitaria per quintale di uva è pari a euro 141, in decremento rispetto all’annata precedente (-9,61%): alla luce della resa media di produzione per ettaro della vendemmia 2022, pari a 148,60 q.li/ha, il ricavo medio al Socio per ettaro di superficie si è attestato a €uro 20.955,25, in flessione rispetto a quello della vendemmia precedente per una percentuale del -1,56%.
 
La Società, nel corso della vendemmia 2022, ha provveduto a incantinare e trasformare 64.540,28 quintali di uva: di questi 57.067 quintali di uve bianche e 7.473,28 quintali di uve rosse.
Il dato, se confrontato con la precedente annata, mostra un incremento pari a 4.986,72 quintali, corrispondenti a più 8,37%.
La vendemmia 2022 è pertanto risultata in linea, dal punto di vista produttivo, con la media dell’ultimo decennio.
 
Durante tutta l’annata agraria si sono tenuti, a cura del tecnico Oliviero Sandri, affiancato da Paolo Molinari del Servizio Viticoltura del consorzio Cavit, i recapiti di assistenza tecnica e varie riunioni formative tecniche riguardanti le principali problematiche agronomiche di stagione.
Oltre alla consulenza di base, relativa alla strategia di difesa fitosanitaria, ai Soci è stata fornita assistenza e formazione riguardante le buone pratiche agronomiche, la potatura, il sovescio.
 
È proseguita inoltre la collaborazione con Consorzio irriguo di Roverè della Luna, Fondazione Mach, Fondazione Bruno Kessler, Cavit e Provincia Autonoma di Trento atta e finalizzata al proseguo di progetti inerenti l’ottimizzazione della gestione della risorsa idrica utilizzata per l’irrigazione
 
Inoltre, durante tutta la stagione vegetativa, è stato attivo il servizio di assistenza alla compilazione del registro informatizzato dei trattamenti (Quaderno di campagna), il servizio per l’organizzazione delle revisioni delle macchine irroratrici, il servizio di assistenza per le iscrizioni a tutti i corsi previsti per il comparto agricolo (utilizzo macchine agricole e rinnovo/rilascio patentini fitosanitari) ed il servizio di raccolta rifiuti pericolosi.
 
Nella relazione sulla gestione è stato anche evidenziato il completamento dell’iter burocratico relativo alla domanda di finanziamento, a valere sul Contratto Nazionale di Sviluppo Agroalimentare, per la realizzazione di una nuova cantina: la domanda di aiuto è stata presentata in data 20 ottobre 2023 e attualmente si attendono comunicazioni relative all’apertura dell’istruttoria, che avverrà presumibilmente nella seconda metà del 2024.
 
Come più volte ricordato, il Consiglio di amministrazione si impegna, quando vi saranno notizie certe sulle tempistiche e l’entità del finanziamento concesso, a convocare tutti i Soci in assemblea per valutare insieme il quadro che emergerà e decidere collegialmente come proseguire.
 
Dal punto di vista della proposta commerciale a marchio, l’annata che si sta concludendo ha visto concentrare gli sforzi della Cantina sullo studio e la programmazione della strategia commerciale futura, passando anche attraverso il ripensamento di alcuni posizionamenti di vendita e la revisione delle vesti grafiche dei prodotti, nonché l’avvio del progetto di realizzazione e commercializzazione di una linea di vini a Denominazione Alto Adige con il marchio «Kellerei Aichhoz».
 
Anche quest’anno molti dei vini della Cantina, in particolare i Trentodoc, sono stati premiati con prestigiosi riconoscimenti.
WineHunter, che seleziona le eccellenze del Merano Wine Festival, ha premiato 3 nostri TrentoDoc: con il Bollino Oro il nostro Trentodoc Vervè Riserva 2016 e con Bollino Rosso Vervè Bianco 2019.
 
All’assemblea hanno inoltre presenziato: il Presidente di Cavit Lorenzo Libera, il dirigente del Servizio Agricoltura della PAT dott. Romano Masè, il Sindaco di Roverè della Luna Luca Ferrari e Paolo Molinari del Gruppo tecnico viticolo di Cavit.
 
Approvati tutti gli altri punti all’ordine del giorno e confermati il Presidente Coller Diego, il Vicepresidente Pergher Andrea mentre, nel ruolo di Consigliere, Egidio Finazzer subentra a Massimo de Eccher.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande