Home | Economia | Commercio | Un sostegno alle imprese trentine nella fase della ripartenza

Un sostegno alle imprese trentine nella fase della ripartenza

La Camera di Commercio delibera due bandi per promuovere l’innovazione e delle competenze professionali e un contributo a favore di confidi trentino imprese

L’emergenza sanitaria da Coronavirus si è trasformata nel nostro Paese, in Europa e nel mondo in una crisi economica e occupazionale senza precedenti.
Imprese e lavoratori si sono trovati ad affrontare scenari inediti e totalmente imprevisti, che hanno richiesto - e continuano a richiedere - uno speciale sforzo di rigenerazione, di adattamento e di cambiamento.
Per supportare il sistema produttivo trentino, in particolare quello delle micro-piccole e medie imprese, nell’adozione di nuovi modelli organizzativi in grado di alimentare una rinnovata competitività, la Giunta della Camera di Commercio di Trento ha approvato due bandi per un valore complessivo di 550mila euro, volti a finanziare interventi nei settori strategici dell’innovazione e dell’aggiornamento delle competenze.
 
Il bando «Formazione Lavoro 2020» mette a disposizione contributi per la gestione dell’emergenza Covid-19, per il rilancio produttivo e per la formazione del personale, in particolare nel campo delle nuove tecnologie, del marketing digitale e dell’export.
Il bando «(R)Esistere 2020», oltre a sostenere progetti nell’ambito di Impresa 4.0, darà la possibilità ai soggetti interessati di ottenere voucher per iniziative in materia di sostenibilità in linea con l’Agenda 2030 elaborata dalle Nazioni Unite, e-commerce, smart-working e contrasto al Coronavirus.
 
Le domande potranno essere presentate alla CCIAA di Trento dal 3 agosto al 16 ottobre 2020 con le modalità specificate nei relativi bandi (si veda il sito dell’Ente: www.tn.camcom.it – sezione Avvisi).
Nell’ambito della seduta la Giunta ha deliberato anche un contributo di 110mila euro a favore di «Confidi Trentino Imprese – società cooperativa», da destinare alla copertura degli oneri di istruttoria legati alla concessione di garanzie per mutui erogati dal sistema bancario trentino alle imprese del territorio.
 
«I temi dell’aggiornamento delle competenze e dell’innovazione, oltre agli aspetti più prettamente finanziari– ha dichiarato il presidente Giovanni Bort – sono da considerarsi prioritari per il rilancio della competitività del sistema economico, in particolare in presenza di un tessuto produttivo come il nostro, costituito per lo più da piccole o piccolissime imprese, gestite secondo modelli organizzativi tradizionali.
«Per questo oggi, come nel recente assestamento del preventivo economico in cui sono stati stanziati 3 milioni di Euro per le aziende locali, la Giunta camerale ha scelto di offrire ai nostri operatori economici un sostegno concreto, finanziando soprattutto progetti volti a sostenere il cambiamento attraverso la formazione e l’innovazione.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande