Home | Economia | Ricerca e innovazione | A Tessa il premio sostenibilità del Monte dei Paschi di Siena

A Tessa il premio sostenibilità del Monte dei Paschi di Siena

La startup di FBK specializzata in sensoristica per l'agricoltura sta seguendo Trentino Startup Valley, il programma di accompagnamento per imprese innovative

image

>>
Il prestigioso contest OfficinaMPS di Banca Monte Paschi di Siena ha assegnato alla startup trentina Tessa il premio speciale «sostenibilità» del valore di 10 mila euro per il settore agroalimentare.
La proposta è stata ritenuta in grado di generare valore nel tempo per il territorio di riferimento, gli stakeholder e per la collettività in sintonia con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dettati dalle Nazioni Unite.
Tessa nasce dalle idee di alcuni ricercatori della Fondazione Bruno Kessler – tra cui Paolo Spada e Raffaele Giaffreda dell'unità di ricerca OpenIoT – e sta attualmente partecipando alla prima edizione del programma di accompagnamento e formazione imprenditoriale di Hub Innovazione Trentino e Trentino Sviluppo chiamato Trentino Startup Valley.
Tessa ha ideato una soluzione altamente tecnologica per la gestione efficiente delle risorse nell'agricoltura di precisione attraverso una serie di strumenti innovativi e servizi software basati sull'intelligenza artificiale che incentivano gli agricoltori ad operare in modo sostenibile e rispettoso dell'ambiente.
 
La startup utilizza sensori wireless alimentati a batterie per la raccolta di dati dal campo, le informazioni raccolte implementano dei modelli basati su algoritmi predittivi che aiutano a determinare l'evoluzione futura delle condizioni delle colture, permettendo un controllo della produzione in un'ottica di miglioramento continuo.
Si tratta di un progetto che può aiutare gli agronomi e gli agricoltori nel lavoro quotidiano per migliorare la resa e la qualità dei prodotti riducendo gli sprechi e preservando le risorse naturali grazie anche all’incentivazione dei comportamenti virtuosi realizzata con l’ausilio dell’integrazione tra IoT e blockchains.
«Siamo molto contenti di questo risultato – commenta Paolo Spada, ceo e co-fondatore di Tessa – che è frutto del lavoro svolto fino ad ora da un team entusiasta di affrontare questa sfida e dell'esperienza maturata nell'unita OpenIoT di FBK. È un riconoscimento che ci dà ancora più stimolo nell'innovare il settore agroalimentare proprio in un'ottica di sostenibilità.»
 
«Siamo felici che la segnalazione di questa opportunità nata attraverso il nostro network sia andata a buon fine – commenta Matteo Cevese, business developer di HIT – La nostra Fondazione è un collettore di opportunità per le imprese innovative che nascono nell’ambito della ricerca scientifica dell’Università di Trento, della Fondazione Edmund Mach e della Fondazione Bruno Kessler. Stiamo seguendo Tessa con Trentino Sviluppo attraverso il programma Trentino Startup Valley, la seconda fase di “Validation” a cui ha avuto recentemente accesso la startup saprà sicuramente offrirle ulteriori importanti opportunità per crescere.»
Nel contesto trentino, il tema della gestione consapevole dell’acqua, è uno degli ambiti in cui Tessa è coinvolta insieme ad FBK attraverso sperimentazioni e avvio di progetti pilota in collaborazione con enti del territorio, quali la Provincia autonoma di Trento, il Consorzio Difesa Produttori Agricoli (Co.Di.Pr.A) e la Fondazione Edmund Mach.
 
Il riconoscimento nazionale arrivato con il premio «OfficinaMps» di Banca Monte Paschi di Siena conferma lo spirito avveniristico del progetto.
Con questo contest dedicato al settore agroalimentare, la banca ha individuato startup e PMI innovative con un altissimo potenziale per il tessuto più tradizionale dell'economia italiana in grado di offrire un contributo pratico alla crescita e alla diffusione di una cultura dell'innovazione e della sostenibilità in ambito agricolo.
Per questo motivo le società selezionate e non, resteranno nella community di OfficinaMPS e potranno essere scelte anche in futuro dalla Banca per partecipare a eventi sul territorio, per incontrare attori di rilievo del settore agroalimentare a cui potranno presentare le proprie soluzioni e creare così opportunità di sviluppo tra tutte le parti coinvolte.
 

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni