Home | Economia | Ricerca e innovazione | Parliamo di Criptovalute e NTFs

Parliamo di Criptovalute e NTFs

Scommessa nel vuoto oppure investimento valido?

Nell'ottobre 2021, la capitalizzazione di mercato delle criptovalute ha raggiunto la cifra record di 2,6 trilioni di dollari.
Il principale driver dello sviluppo del settore è ancora considerato dagli analisti il Bitcoin, la cui quota nella capitalizzazione totale supera il 40 per cento.
Il 20 ottobre la prima criptovaluta ha aggiornato il suo massimo storico, il suo tasso ha superato i 66,9 mila dollari.
 
I token alternativi possono mostrare una crescita multipla solo dopo che questi leader di mercato hanno aumentato significativamente il prezzo, prevede Mikhail Karkhalev, analista dell'exchange di criptovalute Currency.com.
Inoltre, un progetto crypto promette bene se rivoluzionario, secondo il capo del dipartimento analitico di AMarkets Artem Deev.
E la maggior parte delle altcoin non può offrire agli utenti alcuna soluzione innovativa.
 
Le valute «memoriali» e altri token a bassa liquidità possono interessare solo a coloro che vogliono rischiare e arricchirsi rapidamente. Poiché la crescita dei giganti del mercato, sebbene stabile, è troppo "calma" per un rapido profitto.
Per gli investitori meno impegnati nel gioco d'azzardo, è improbabile che gli investimenti in qualsiasi token siano interessanti a causa della maggiore volatilità e della dipendenza da molti fattori di terze parti.
I rischi sono aumentati dalla mancanza di un quadro giuridico e di garanzie: se un investitore incontra dei truffatori, i suoi fondi andranno persi per sempre.
 
 Punti critici anche per gli NFTs?  
I critici ricordano anche che la creazione e il funzionamento di NFT sono processi ad alta intensità energetica e quindi dannosi per l'ambiente.
ArtStation, un popolare servizio di portfolio online per artisti digitali, è stato costretto a smettere di emettere token dopo un'ondata di malcontento da parte dei suoi utenti: hanno promesso di lasciare la piattaforma se utilizza una tecnologia che danneggia l'ambiente.
Inoltre, secondo il professore di informatica Jorge Stolfi, le persone spesso credono erroneamente che padroneggiare un argomento lo renda automaticamente prezioso.
«Loro credono al 100% che questo genere di cose abbia un valore. Ma in realtà non è così, perché ha valore solo un oggetto che può essere venduto a un altro investitore», ha spiegato il professore.
«In altre parole, l'acquirente di un costoso oggetto NFT, se non riesce a rivenderlo, potrebbe finire per possedere una sola firma che conferma la proprietà dell'oggetto, che comunque tutti possono vedere.»
 
Per vendere ed acquistare un NFT l'acquirente deve possedere un tablet huawei offerta o qualsiasi altro prodotto che gli permetta di accedere ad una piattaforma tra quelle più famose e procedere all'acquisto.
Tuttavia, questo è rilevante per coloro che cercano di beneficiare del fenomeno di tendenza. Allo stesso tempo, gli esperti avvertono che la maggior parte dell'NFT in futuro potrebbe semplicemente perdere valore.
«Il mercato è in forte crescita. E penso che assomigli a una bolla. Ed è molto difficile prevedere in cosa si trasformerà alla fine», – ha affermato l'investitore Nate Hart, che investe in NFT dal 2017.
Beeple ha venduto il suo dipinto per $ 69 milioni e ha detto: «Ad essere onesti, penso che questa sia una bolla, come un boom delle dot-com».
Lo scoppio di una nuova bolla è previsto anche dal creatore della criptovaluta Litecoin, Charlie Lee, a causa del costo zero della maggior parte degli oggetti in fase di creazione.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande