Home | Economia | Ricerca e innovazione | La multinazionale indiana Secure Meters sceglie il Trentino

La multinazionale indiana Secure Meters sceglie il Trentino

Specializzata nell’efficientamento energetico si insedia negli spazi «Be Factory» Progetto Manifattura, e cerca 25 nuovi addetti tra operatori, tecnici e manager

image

>
Da un lato il veloce accesso all’Europa continentale. Dall’altro lo sbocco sul Mediterraneo. Intorno un ecosistema caratterizzato da una grande quantità di aziende che lavorano nell’ambito dell’efficienza energetica e delle energie pulite. Sono queste le caratteristiche che hanno convinto Secure Meters a scegliere il Trentino come base per crescere in Europa.
La multinazionale indiana – con oltre 6.500 dipendenti e sette stabilimenti produttivi nel mondo – ha infatti trovato casa negli spazi «Be Factory» di Trentino Sviluppo in Progetto Manifattura a Rovereto. Nella nuova sede, che sarà pienamente operativa entro inizio estate, verranno prodotti strumenti per il controllo delle reti di distribuzione elettrica grazie all’ausilio di moderni impianti robotici. Sono attualmente in corso le selezioni dei 25 nuovi addetti della filiale. Si cercano operatori di linea, tecnici della gestione dei processi, ingegneri di prodotto e tecnici commerciali.
 
«La scelta della multinazionale indiana di aprire proprio in Trentino una delle proprie sedi di riferimento per il mercato europeo - commenta l’assessore provinciale allo Sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli - è un passo importante perché conferma il livello di attrattività internazionale dei nostri poli e, in generale, del nostro territorio. Anche il settore in cui l’impresa opera, quello del risparmio energetico, è uno di quelli su cui la Provincia intende investire attraverso la nuova strategia di specializzazione intelligente».
Soddisfatto anche il presidente di Trentino Sviluppo Sergio Anzelini, che sottolinea: «L’insediamento di un gruppo industriale così strutturato in Progetto Manifattura è importante per il tessuto economico locale e per le altre imprese insediate, che sicuramente potranno trarre vantaggio dalla presenza di Secure Meters e avviare nuove collaborazioni, magari grazie al sistema già collaudato delle open challenge e delle sinergie tra aziende».
 
La nuova base operativa per l’Europa continentale della multinazionale indiana Secure Meters sarà a Rovereto, negli spazi «Be Factory» di Trentino Sviluppo in Progetto Manifattura. Una decisione che, spiega il CEO dell’impresa Suket Singhal, è frutto di un’accurata valutazione.
«Attualmente – sottolinea Singhal – i nostri prodotti sono installati in oltre 50 Paesi nel mondo e i nostri stabilimenti sono dislocati in sette stati per un totale di oltre 6.500 addetti. In Europa abbiamo già due fabbriche, una in Svezia e l’altra nel Regno Unito. Quando abbiamo deciso di aprire una terza sede nel sud del continente, abbiamo analizzato nove diverse possibilità. Abbiamo scelto il Trentino perché siamo rimasti molto colpiti da ciò che è stato costruito qui, in particolare dall’ecosistema e dalla grande quantità di aziende che lavorano nell’ambito dell’efficienza energetica e delle energie pulite. A ciò si aggiunge una facility top class, un ambiente ideale per catalizzare la crescita, stimolare la creatività necessaria a sviluppare soluzioni innovative e instaurare positive interazioni con aziende affini alla nostra».
 
Secure Meters si occupa infatti di progettare, produrre e commercializzare soluzioni integrate – hardware, software e servizi – e customizzate che hanno l’obiettivo di aiutare le imprese clienti a ottimizzare l’uso delle risorse energetiche e migliorare la qualità degli ambienti domestici e di lavoro. Come suggerisce il nome stesso, la multinazionale impiega tecnologie di metering (misurazione) ed è stata tra le prime a implementare i sistemi di controllo della climatizzazione domestica.
A Rovereto, nello specifico, verranno prodotti strumenti per il controllo delle reti di distribuzione elettrica grazie anche all’ausilio di moderni impianti robotici.
Per lo stabilimento, che sarà pienamente operativo con l’inizio dell’estate, sono aperte le selezioni per 25 nuovi addetti, che potrebbero poi aumentare una volta messa a regime la produzione.
Enrico Grisenti, executive sales manager di Secure Meters per l’Europa, spiega: «Cerchiamo diverse figure, operai di linea, tecnici, commerciali e anche personale per il controllo e la gestione del processo produttivo».

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande