Home | Economia | Ricerca e innovazione | Importante accordo tra Tim e Wolftank

Importante accordo tra Tim e Wolftank

È finalizzato alla realizzazione di sistemi di alimentazione a idrogeno nelle centrali di Trento

TIM accelera nell’adozione di soluzioni energetiche a basso impatto ambientale e sigla un accordo di collaborazione con Wolftank Hydrogen, azienda del Gruppo austriaco Wolftank-Adisa dedicata a impianti di produzione e distribuzione di idrogeno ed energie rinnovabili, per realizzare un sistema di alimentazione a idrogeno nelle proprie centrali nella città di Trento.
La scelta del capoluogo trentino per questa importante innovazione “green” dei sistemi di alimentazione a servizio del territorio rappresenta l’evoluzione dello sviluppo della rete di accesso in tecnologia FTTH (Fiber To The Home) che TIM sta realizzando nella città.

Lo scorso maggio, infatti, TIM ha avviato proprio a Trento il processo di spegnimento della rete in rame in Italia: la centrale di Mattarello, che serve un’importante area a Sud della città, è stata la prima a livello nazionale ad essere interamente cablata con rete FTTH.
Grazie a questa operazione, la centrale è oggi in grado di servire direttamente abitazioni e uffici con collegamenti superveloci fino a 1 Gigabit/s. In questo modo tutti i clienti possono migrare sulla nuova rete consentendo lo spegnimento della rete in rame (‘switch-off’).
 
TIM continua così, nell’ambito dell’accordo di cooperazione digitale siglato nel 2021 con la Provincia Autonoma di Trento e il Comune di Trento, ad investire in soluzioni tecnologiche all’avanguardia.
L’intesa ha l’obiettivo di sviluppare un modello virtuoso di collaborazione tra istituzioni, imprese e associazioni al fine di accelerare la digitalizzazione del territorio, dare ulteriore impulso alla crescita economica e porsi come punto di riferimento nel percorso di trasformazione digitale del Paese.

Il tutto, favorendo l’adozione delle migliori tecnologie da parte di cittadini, imprese e della stessa Pubblica Amministrazione.
Con il completamento in FTTH della centrale di Mattarello e l’adozione di nuovi sistemi di alimentazione, TIM intende accelerare il passaggio ai servizi ultrabroadband di tutti i clienti serviti da questa infrastruttura, inclusi quelli con altri operatori, promuovendo anche la sostenibilità ambientale.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande