Home | Economia | Ricerca e innovazione | Fondazione Hit: approvato il piano di attività e il budget

Fondazione Hit: approvato il piano di attività e il budget

Sostegno a diffusione e promozione della ricerca trentina e trasferimento tecnologico

La Giunta provinciale, su proposta dell’assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli, ha approvato il piano di attività e il budget per il triennio 2022-2024 della Fondazione HIT - Hub Innovazione Trentino, il nuovo ente strumentale con cui la Provincia ha sottoscritto un Accordo di programma triennale ai sensi della legge provinciale 14 del 2005.
«Un passo fondamentale che dimostra la volontà di sostenere lo sviluppo e l’innovazione del territorio attraverso l’operatività di HIT, ente che si occupa di promuovere i risultati del sistema della ricerca trentina, in un’ottica di sistema» afferma l’assessore Spinelli.
 
La mission della Fondazione è, infatti, quella di supportare la Provincia nello stimolare l’innovazione del sistema trentino, promuovendo il dialogo e il trasferimento di conoscenze e competenze tra i soggetti del sistema provinciale della ricerca e da questi ultimi verso il sistema economico-sociale. In particolare HIT sostiene l’innovazione attraverso la diffusione e valorizzazione dei risultati dell’attività scientifica e tecnologica dei suoi soci fondatori: Università di Trento, Fondazione Bruno Kessler, Fondazione Edmund Mach e Trentino Sviluppo. Questo al fine di ridurre la distanza tra mondo della ricerca e le richieste di innovazione del sistema economico.

Non a caso il Piano di attività della Fondazione si basa per il prossimo triennio su quattro principali direttrici strategiche e operative:
- «Trasferimento tecnologico»: per la valorizzazione dei risultati della ricerca e lo sviluppo di innovazione;
- «Ecosistemi e network»: con l’intento di promuovere le opportunità e il ruolo della ricerca trentina a livello nazionale e internazionale nelle aree strategiche individuate dalle strategie provinciali per la ricerca e l’innovazione;
- «Comunicazione e diffusione dei risultati della ricerca»: volta a realizzare una serie di format, eventi e programmi rivolti al mondo della ricerca, alla scuola e al pubblico più in generale interessato a questi temi;
- «Nuova imprenditorialità e startup dalla ricerca»: il supporto alla nascita di nuove iniziative imprenditoriali (startup/spin-off), sviluppate dalle attività di ricerca dei soci.

Per il 2022 il budget approvato ammonta a oltre 3 milioni di euro.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande