Home | Economia | Ricerca e innovazione | «Kissmybike» baciata dall’Europa con 100mila euro

«Kissmybike» baciata dall’Europa con 100mila euro

L’azienda di Polo Meccatronica, nata in ambito universitario, premiata dal programma di accelerazione Finodex, è tra le 10 startup più innovative degli open data

image

>
Un antifurto satellitare per biciclette, preciso e invisibile, che piace da morire all’Europa. Kissmybike, la startup che l’ha lanciato, sta bruciando le tappe: vincitrice nell’ottobre scorso del Premio Dana Mechatronics nel concorso «D2T Start Cup» di Trentino Sviluppo, l’azienda fondata da tre ricercatori dell’Università di Trento ed insediata in Polo Meccatronica si è aggiudicata un finanziamento di 100mila euro dal programma di accelerazione europeo Finodex, è tra le 10 startup «open data» più innovative d’Europa e sta gareggiando per aggiudicarsi altri 70mila euro di investimenti comunitari.
Un ottimo risultato anche per il neonato consorzio Hub Innovazione Trentino, frutto esemplare della ritrovata sinergia tra i soci: nata in ambito universitario, Kissmybike è stata «scovata» e insediata nel proprio incubatore meccatronico da Trentino Sviluppo, quindi introdotta da HIT nel prestigioso programma di accelerazione europeo Finodex.


Il team di ricerca.
 
La storia di Kissmybike ha i volti di tre giovani ricercatori dell’Università di Trento, il russo Ivan Minakov e i bielorussi Uladzimir Kharkevich e Nadya Bobova. Stanchi di chiudere con un lucchetto la propria bicicletta, tornare e non trovarla più, hanno progettato Kissmybike, un sistema per segnalare il furto e localizzare il veicolo.
Kissmybike è invisibile, perché nascosto all’interno della biciletta, ultracompatto e necessita di una ricarica all’anno.
Grazie alla trasmissione satellitare e a tecnologie di rilevamento all’avanguardia, il sistema permette di localizzare con precisione il veicolo rubato, sia in ambienti chiusi sia all’aperto.
«Oltre al prodotto offriamo anche assistenza per i proprietari delle biciclette nell’iter per il recupero legale del mezzo, fornendo loro numeri di emergenza, l’indirizzo dei commissariati più vicini e le informazioni tecniche necessarie per l’identificazione del veicolo nei verbali della polizia», spiega Nadya Bobova.
La startup era già riuscita qualche mese fa ad ottenere un finanziamento di 50 mila euro sulla prima «call» lanciata dal programma di accelerazione Finodex, mentre è arrivata ora la conferma di un ulteriore stanziamento di 50 mila euro, per un totale di 100 mila euro.
Kissmybike è quindi una tra 10 startup open data più innovative del momento in Europa ed è ancora in gara per aggiudicarsi ulteriori 70 mila euro.
 
Oltre al supporto finanziario, l’azienda sta sfruttando le opportunità offerte dal network di Fiware per testare il prodotto, acquisire clienti e ottenere un finanziamento privato.
Dal 25 al 27 maggio scorso i tre giovani startupper ideatori di Kissmybike sono infatti stati invitati a partecipare al 10° Fiware Investment Forum - EBAN Annual Congress a Porto, in Portogallo, dove hanno avuto la possibilità di entrare in contatto con i più importanti investitori europei.
Il progetto Finodex è un acceleratore di imprese che fornisce finanziamenti e servizi professionali gratuiti alle aziende interessate a perseguire progetti di innovazione collegati a due aspetti: la piattaforma tecnologica Fiware, sviluppata con il finanziamento della Commissione Europea a partire dal 2011, e i dati aperti, i cosiddetti «open data», non protetti da copyright e disponibili per tutti coloro che li vogliano utilizzare e ridistribuire.
Hub Innovazione Trentino, il consorzio creato da Trentino Sviluppo, Università di Trento e le fondazioni Bruno Kessler ed Edmund Mach, partecipa al progetto europeo come fornitore di «business training» ed «open data training» tramite una partnership con la Fondazione Bruno Kessler.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande