Home | Economia | Ricerca e innovazione | Due progetti trentini si contenderanno a Modena il Premio

Due progetti trentini si contenderanno a Modena il Premio

Il 1 e 2 dicembre alla finale nazionale delle «business competition» parteciperanno i due vincitori del «D2T Start Cup» di Trentino Sviluppo

image

>
Le due startup che si sono aggiudicate l'edizione 2016 del premio «D2T Start Cup» di Trentino Sviluppo sono pronte per mettersi in gioco a Modena nel Premio Nazionale per l'Innovazione (PNI), una sorte di finale nazione delle start cup regionali.
Il concorso vedrà la partecipazioni di 65 realtà suddivise in quattro categorie.
Il Trentino sarà rappresentato da due progetti dall'alto valore innovativo: 2Aspire, in sfida nella sezione ICT, è rivolto alla sicurezza delle app dei telefoni cellulari distribuite gratuitamente, mentre il team GreenCode, iscritto nell'ambito CleanTech & Energy, propone un sistema naturale che consente la conservazione della frutta pur garantendone la giusta maturazione.
L'evento, in programma l'1 e il 2 dicembre, è promosso dall'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia con PNICube e diversi sponsor privati.
 
Startupper pronti per partire alla volta di Modena per prendere parte all'edizione 2016 del PNI, il Premio Nazionale per l'innovazione, la più importante competizione nazionale tra nuove imprese generate dal mondo accademico e della ricerca.
La manifestazione sarà ospitata dall'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia l’1 e il 2 dicembre con un programma ricco che comprende presentazioni, workshop, incontri con possibili investitori e anche uno spazio espositivo aperto al pubblico per far conoscere il valore delle idee presentate in tutta Italia.
La partecipazione a questa manifestazione è uno dei riconoscimenti assegnati ai vincitori della competizione locale «D2T Start Cup», promossa da Trentino Sviluppo.
Sono quindi due le realtà trentine: 2Aspire, progetto proposto da due giovani della Valsugana, Andrea Avancini di Levico Terme e Mariano Ceccato di Pergine Valsugana, che si rivolge al mondo della telefonia mobile con particolare riferimento alle App distribuite gratuitamente grazie alla presenza di pubblicità, proteggendole contro gli attacchi informatici.
 
Nell'ambito della sostenibilità ambientale (CleanTech&Energy) gareggerà invece GreenCode, team, composto da Emiliano Gentilini di Nalles (BZ) e Francesco Guzzonato di Carrè (Vicenza), si è invece concentrato sull'agricoltura e la lotta agli sprechi alimentari.
Con il sistema Demetra, i due giovani propongono una valida alternativa ai sistemi attuali di conservazione della frutta: una soluzione naturale che in più consente di raggiungere il livello ottimale di maturazione.
Il premio in palio nella finale di Modena è di 25 mila euro per ciascuna delle quattro categorie in gara (ICT, Cleantech&Energy, Life Science e Industrial), per un montepremi complessivo di 100 mila euro.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande