Home | Esteri | Elezioni in Israele, Netanyahu canta vittoria

Elezioni in Israele, Netanyahu canta vittoria

Ma per formare il governo ha bisogno di accordarsi con l’estrema destra

Va precisato che si tratta di exit poll, i cui risultati però danno 33 seggi al Likud, confermandolo partito principale di Israele.
Gli israeliani sono tornati a votare per la quarta volta in due anni senza uscire dall’impasse, ma stavolta Netanyahu ha voluto giocare la sua carta sull'onda del successo della campagna vaccinale da lui voluta e realizzata.
E in effetti Israele è il primo paese occidentale ad aver praticamente sconfitto la pandemia.
Ma per quanto Netanyahu canti vittoria, deve pur fare i conti con altri partiti in quanto non ha ottenuto la maggioranza assoluta.
E, a ben vedere, l’unica coalizione possibile è quella con gli ultraortodossi e gli estremisti di destra in genere, compresi i razzisti e gli omofobi.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande