Home | Esteri | L’Ambasciatore italiano in Turkmenistan Bosio è stato sospeso

L’Ambasciatore italiano in Turkmenistan Bosio è stato sospeso

La decisione è stata presa a seguito della convalida del fermo disposta ieri sera dalle autorità filippine

A seguito della convalida del fermo di Daniele Bosio, disposta ieri sera dalle autorità filippine, il Ministero degli Esteri italiano ha sospeso oggi l’Ambasciatore dal servizio in ottemperanza alle disposizioni di legge.
Il nostro ambasciatore, incaricato in Turkmenistan dal dicembre scorso, si trovava in vacanza a Laguna, nelle Filippine, quando è stato denunciato dalle autorità locali per presunti atti di pedofilia.
 
L’accusa parla di circostanze certamente sconvenienti, quali l’aver portato dei bambini nella camera d’albergo dove alloggiava e di aver addirittura fatto la doccia con alcuni di loro.
Diverse le versioni fornite dal nostro diplomatico, ma comunque tali da domandarsi quantomeno come abbia fatto a mettersi in un guaio del genere.
Fatto sta che, quando le autorità filippine hanno convalidato l’arresto, la Farnesina ha sospeso l’ambasciatore Bosio dal suo incarico.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni