Home | Esteri | Proseguono i soccorsi all' spelelogo infortunato in Baviera

Proseguono i soccorsi all' spelelogo infortunato in Baviera

Nella grotta Riesending-Schachthöhle, la barella è arrivata al Campo 0, a 300 metri di profondità

image

L’operazione, che è in corso da parecchio giorni, è finalizzata a recuperare con una barella lo speleologo tedesco vittima di un grave incidente accaduto 10 giorni fa alla profondità di 980 m nella grotta più grande della Germania.
Grazie alla stretta collaborazione dei tecnici dei servizi di soccorso speleologico austriaco, svizzero, tedesco e croato – che insieme ai tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) stanno recuperando l'infortunato – è stato possibile trasportare la barella lungo lo stretto meandro di oltre 250 m che si apriva a quota -340 m e quindi recuperarla lungo un pozzo da 40 metro.
Ora il ferito viene assistito nel rifugio Campo 0, realizzato alla base del pozzo da 180 metri che, attraverso un'ultima difficile strettoia, sfocia all'esterno.
Sono complessivamente 109 i tecnici del CNSAS, organizzati su più turni di lavoro, accorsi sulle montagne bavaresi per portare soccorso allo speleologo infortunatosi alle ore 1.30 dell'8 giugno scorso.
 
 
 

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni