Home | Esteri | La Francia ha eletto il presidente più giovane: Emmanuel Macron

La Francia ha eletto il presidente più giovane: Emmanuel Macron

Ha preso il 65,8% dei voti, contro il 34,2 di Marine Le Pen – Forte l’astensione al voto

image

>
La Francia ha eletto il suo presidente. È Emmanuel Macron, che con i suoi 39 anni è il più giovane della sua storia.
Al ballottaggio ha preso il 65,8% dei voti, contro il 34,2% della Le Pen.
Alta l'astensione, la maggiore dal 1969 a oggi.
Come anticipato nella sua campagna elettorale, è favorevole all’Unione Europea e anzi farà il possibile per rifondarla nel migliore dei modi. Dopo la Brexit è la notizia più bella per la UE.
Essendo un moderato, nel suo discorso pronunciato alla vittoria, ha annunciato che farà il possibile per evitare che in Francia si sviluppino i partiti estremisti.
Le sue prime parole sono state «Difenderò la Francia e l'Europa».
Marine Le Pen gli ha telefonato per fargli i complimenti e gli auguri di un buon lavoro.
Tra i vari capi di stato che gli hanno inviato le felicitazioni, Angela Merkel, che gli ha dato il benvenuto nell’Unione Europea.
 
Anche il Presidente del Consiglio regionale del Trentino Alto Adige Thomas Widmann gli ha inviato gli auguri «per un proficuo e costruttivo lavoro».
«La vittoria di Macron una vittoria per l'Europa – ha scritto Widmann in una nota per la stampa. – La vittoria di Emmanuel Macron rappresenta una vittoria per il sogno europeo. In un momento in cui la natura stessa dell'Unione è stata messa in discussione con l'uscita della Gran Bretagna, il voto dei francesi è la conferma di una volontà di proseguire su un cammino di pace che permetta la crescita di una Europa dei popoli, lontana da pericolosi estremismi.
«Al nuovo Presidente, gli auguri di un proficuo e costruttivo lavoro.»
 
Nato ad Amiens il 21 dicembre 1977, Emmanuel Jean-Michel Frédéric Macron è figlio di Françoise Noguès, medico, e Jean-Michel Macron, professore di neurologia dell'Università di Picardie.
Cresciuto in una famiglia non religiosa, è stato battezzato come cattolico romano a propria richiesta all'età di 12 anni.
È stato educato principalmente presso la Jésuites de la Providence lycée ad Amiens prima che i suoi genitori lo mandassero a finire il suo ultimo anno di scuola all'elite Lycée Henri-IV a Parigi dove ha completato la scuola superiore e il suo percorso universitario.
I suoi genitori lo hanno mandato a Parigi a causa del loro allarme per il legame che aveva formato con Brigitte Auzière, insegnante di lettere de la Providence, che divenne poi sua moglie.
Ha studiato Filosofia presso l'Università di Parigi-Ouest Nanterre La Défense, ottenendo una laurea in DEA.
 
Ha conseguito la laurea in affari pubblici presso la Science Po, prima di formare una carriera di alto livello presso l'Ecole nationale d'administration (ENA), laureandosi nel 2004.
Formatosi all'Università di Parigi-Nanterre, all'Istituto di studi politici di Parigi (Sciences Po) e all'École nationale d'administration (ENA), già ispettore delle finanze e dal 2008 come funzionario presso la banca d'affari Rothschild & Co è stato consigliere del presidente socialista François Hollande.
Il 26 agosto 2014 ha ricevuto l'incarico politico di ministro dell'Economia, dell'Industria e del Digitale nel secondo governo di Manuel Valls, nominato da Hollande. 

Ha ricoperto la carica fino al 30 agosto 2016, quando ha rassegnato le dimissioni in previsione di una sua candidatura alle presidenziali dell'anno successivo.
Si è presentato alla testa del movimento politico neo-socialista «En Marche!», da lui fondato il 6 aprile dello stesso anno.
Al primo turno delle presidenziali è risultato primo ed ha ottenuto il 24,01% dei suffragi, qualificandosi per il ballottaggio contro Marine Le Pen, che ha ricevuto il 21,30% dei voti.
Oggi è stato eletto presidente della Repubblica Francese.
 
Si ringrazia Wikipedia per le note e la foto.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni