Home | Esteri | Afghanistan | Parà, non solo come folgori dal cielo

Parà, non solo come folgori dal cielo

Donne militari ISAF insieme a lezione di usi costumi e tradizioni locali

image

Principi di base della comunicazione, cultura locale, lezioni di lingua Dari e Pashto sono solo alcune delle materie affrontate dalle 15 donne soldato di 3 paesi, Italia, Stati Uniti, Lituania, nello stage volto ad agevolare l'interazione con la realtà femminile afgana.

Durante la consegna degli attestati di merito il Comandante del Contingente Italiano Generale di Brigata Carmine Masiello ha sottolineato l'importanza che la popolazione riveste nella missione di ISAF e in particolare quanto sia prezioso saper ascoltare e comprendere la componente femminile che rappresenta, in Afghanistan, il 48% della popolazione.

Anche la dottoressa Suraya Pakzad, presidentessa dell'organizzazione non governativa afgana «Voice of Women» ha voluto portare il suo contributo descrivendo alle frequentatrici la realtà femminile locale, elogiando gli intenti del corso e promuovendo di pari passo l'importanza che l'educazione degli uomini al rispetto della donna, riveste nelle società moderna.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni