Home | Esteri | Afghanistan | Afghanistan: raid Nato uccide per errore due adulti e sei bambini

Afghanistan: raid Nato uccide per errore due adulti e sei bambini

Un altro episodio destinato a esacerbare i rapporti tra la popolazione civile a le forze armate Nato

Sarebbero sei bambini e i loro genitori le vittime di quest’ultimo «errore» delle forze aeree operative nella parte orientale dell’Afghanistan, provincia di Paktia.
Le vittime non avrebbero nulla a che fare con gli insurgent ma, essendo coinvolti anche quattro bambini, l’operazione avrebbe comunque poche giustificazioni.
Come si sa, la regione di competenza italiana è il nordovest del Paese, provincia di Herat, per cui le nostra forze armate impegnate in quello scacchiere sono al di fuori di ogni responsabilità o conseguenza, ma c’è poco da esultare
 
Il caso ha voluto che proprio mentre il raid aereo compiva la strage, quattro soldati NATO venivano uccisi in una serie di vari attentati con ordigni improvvisati (IED).
Stavolta lo scacchiere è la regione sud del Paese.
La notizia è tragica quanto quella della strage di civili, perché porta a 169 il numero dei soldati NATO uccisi dall’inizio dell’anno.
Sono 130.000 i militari ISAF impegnati complessivamente (5.000 sono italiani), che – almeno sulla carta – dovrebbero sganciarsi dall’Afghnaisnat entro il 2014.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande