Home | Esteri | Afghanistan | L’esercito afghano è subentrato alle forze italiane a Murghab

L’esercito afghano è subentrato alle forze italiane a Murghab

Prosegue nei tempi previsti il passaggio delle consegne alle forze regolari afghane

La Task Force North (su base 8° Reggimento Bersaglieri) ha ceduto nei giorni scorsi la responsabilità della sicurezza nell’area nord (distretto di Murghab) del Regional Command West, dove ha operato per sei mesi, a unità dell’ANA (Afghan National Army, l’esercito afghano).
L’uscita della Bandiera di Guerra del reggimento dal COP (avamposto) Columbus ha ufficialmente sancito il passaggio di responsabilità con i militari afgani, nel rispetto della time-table concordata con il Governo di Kabul e gli alleati della NATO.
 
Dopo sei mesi di attività operativa, in cui la Task Force che ha sempre respinto gruppi di insorti, e di iniziative a favore della popolazione locale per migliorarne le condizioni di vita, i bersaglieri dell’8° si sono trasferiti a Camp Arena (Herat), in attesa del rientro in Patria che avverrà nei prossimi giorni.
Nelle settimane precedenti si era già proceduto alla cessione dei COP ed allo smantellamento di quelli ritenuti non più necessari per il prosieguo delle operazioni.
 
La cessione di un’intera area alle forze di sicurezza afgane, unitamente a quella del Gulistan avvenuta nel mese di luglio, rappresenta una conferma del rispetto dei tempi prefissati per la transizione e della acquisita capacità delle forze armate afgane di pianificare e condurre operazioni autonome per contrastare l’insorgenza. 

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni