Home | Esteri | Afghanistan | Operazione congiunta a Farah: ritrovati otto ordigni esplosivi

Operazione congiunta a Farah: ritrovati otto ordigni esplosivi

Continua a migliorare la capacità operativa delle Forze Afghane addestrate da noi

image

Come si sa, in un paio d’anni lasceremo l’Afghanistan e per quella data le forze di polizia e le forze armate afghane dovranno essere in grado di cavarsela da soli a mantenere il potere costituito, altrimenti i nostri sacrifici sarebbero stati inutili.
Per questo ogni operazione conclusa in operazioni congiunte, meglio se solo assistite da noi, segnano la marcia verso quel momento.
 
Nella giornata di oggi, unità afgane del 207° Corpo d’Armata dell’esercito e del 606° Corpo di polizia, in collaborazione con forze italiane della Task Force South, hanno concluso oggi un’operazione nella provincia di Farah che ha portato al ritrovamento di otto ordigni esplosivi.
L’operazione, pianificata dalle forze di sicurezza locali con il contributo della Task Force South di stanza a Farah, ha visto il dispositivo congiunto di pattuglie afgane e italiane (costituite da Alpini del 9° reggimento dell’Aquila e da Bersaglieri dell’8° reggimento di Caserta) raggiungere e mettere in sicurezza una zona situata circa 2 chilometri a sud del villaggio di Sirak, dove i team specializzati del 32° reggimento genio hanno ritrovato e neutralizzato sei razzi da 122 mm e due da 107 mm.
 
Gli ordigni erano ben conservati e suscettibili di essere utilizzati come IED per attacchi imminenti ai numerosi presidi delle forze di sicurezza afgane presenti nella zona.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni