Home | Esteri | Afghanistan | Afghanistan – Due militari italiani lievemente feriti a Herat

Afghanistan – Due militari italiani lievemente feriti a Herat

Con loro ferito anche un interprete afghano in seguito all’esplosione di un ordigno improvvisato che ha rovesciato un Lince

Un ordigno rudimentale (IED) è esploso oggi alle 8.50 locali (ore 5.20 italiane) al passaggio di una pattuglia italiana sulla strada che collega Bala Baluk a Shewan, nella provincia meridionale di Farah, investendo un blindato Lince che si è ribaltato provocando il ferimento non grave di due militari dell’Esercito e di un interprete afghano.
I tre feriti sono stati prontamente soccorsi dagli altri componenti della pattuglia ed evacuati con l’elicottero che li ha trasportati presso l’ospedale da campo statunitense di Farah, dove si trovano ricoverati con ferite agli arti superiori.
I familiari sono stati informati.
La pattuglia di nove blindati Lince – con a bordo un Police Advisor Team formato da personale dell’Esercito e un plotone della Compagnia Alpini di stanza a Bala Baluk – era diretta al distretto di polizia di Shewan, dove il team di advisor italiani assiste regolarmente le forze di polizia afghane presenti nella zona.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande