Home | Esteri | Afghanistan | È il momento di «Afghanistan 2014 - Dettaglio»

È il momento di «Afghanistan 2014 - Dettaglio»

Il documentario sarà proiettato mercoledì 5 marzo alle 20.30 al Cinema Astra di Trento

Noi non potevamo non parlare di una serie di eventi organizzati in Trentino per rilanciare il problema dell’Afghanistan, dato che le forze armate NATO lasceranno il territorio entro la fine dell’anno.
Resterà sempre un presidio, è vero, ma il ruolo di protettore prima e di garante poi, non sarà più giocato.
Già adesso si assistono a prove generali, dove Karzai cerca di dare un colpo al cerchio e uno alla botte.
Beh, in funzione di quel momento, che noi chiamiamo «della verità», noi condividiamo l’idea di diffondere l problematica del’Afghanistan tra la nostra gente.
L’Italia in questi anni ha lasciato 53 ragazzi sul terreno, ogni anno abbiamo speso 300 milioni per la spedizione militare, l’Europa ha realizzato decine di infrastrutture civili per la popolazione, così come ha fatto l’Italia e, nel suo piccolo, la Provincia autonoma di Trento.
Direi che ci sono migliaia di motivi per porci il problema sul futuro dell’Afghanistan, che prima del famigerato 11 settembre non sapevano neanche dove fosse, e di cui conoscevamo solo il suo hashish (che non siamo riusciti a debellare).
 
La prima delle iniziative per sensibilizzare il focus Afghanistan è il documentario che verrà proiettato mercoledì 5 marzo, alle 20.30 al Cinema Astra di Trento, ingresso libero.
Si intitola «Afghanistan 2014 - dettaglio» ed è il secondo episodio di una trilogia di documentari di Razi e Soheila Mohebi, prodotta da FilmWork in collaborazione con Trentino Film Commission e con il Forum della Pace e dei Diritti Umani del Trentino, che raccontano la storia di questo travagliato Paesi negli ultimi decenni.
Come abbiamo detto, Afghanistan 2014 – dettaglio è il secondo episodio di una trilogia di documentari.
Il primo di questi, «Afghanistan 2014 – campo lungo», è stato realizzato nel 2011 a Bonn in occasione della Conferenza Internazionale sull'Afghanistan.
Questo secondo episodio è un viaggio dalla Grecia all'Italia, dalla Germania alla Danimarca fino alla Svezia, nel quale Razi e Shoeila Mohebi, autori e registi della trilogia prodotta da FilmWork - Trento, hanno incontrato i rifugiati politici prodotto delle innumerevoli traversie che hanno attraversato l'Afghanistan negli ultimi quarant'anni.
 
Il documentario ha dunque lo scopo di dare voce a chi in tutti questi anni non l'ha avuta e al contempo di rivelare aspettative, pensieri, sogni e prospettive di un intero popolo esiliato (i rifugiati politici afghani in Europa sono circa 700.000) nei confronti delle sorti del loro Paese.
Tutto questo in coincidenza con l'abbandono del Paese da parte delle forze internazionali e alle soglie delle libere elezioni che si terranno in Afghanistan il 5 aprile di quest'anno.
Il terzo episodio Afghanistan 2014 – primo piano verrà girato a Kabul fra la prima tornata elettorale (5 aprile 2014), che determinerà quasi sicuramente un ballottaggio fra i contendenti, e il 5 maggio 2014 data in cui verrà sancito l'esito definitivo delle elezioni.
Afghanistan 2014 – dettaglio è una produzione FilmWork - Trento con il sostegno della Trentino Film Commission e il supporto del Forum della Pace e dei Diritti Umani del Trentino e del Kennedy Center for Justice and Human Rights.
La realizzazione di questo film documentario non sarebbe stata possibile senza la collaborazione, il concreto sostegno e l'appoggio morale di tutte le comunità afghane che hanno accolto la troupe durante la produzione.
Per questo il film documentario vuole essere anche una sorta di restituzione del commovente sostegno ricevuto.
 
 Afghanistan 2014 – dettaglio
Regia: Razi e Soheila Mohebi
con la partecipazione straordinaria di: Reza Mohammadi
Produttore esecutivo: Luca Dal Bosco
Preproduzione e sviluppo: Linnea Merzagora
Direttore di produzione: Giorgio Santomaso
Fotografia: Paolo Covi, Sebastiano Luca Insinga, Guido Bovio
Fonico: Angelo Galeano
Montaggio e post produzione: Razi e Soheila Mohebi, Sebastiano Luca Insinga, Pier Paolo Ferlaino, Antonio De Cia.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni