Home | Esteri | Afghanistan | Afghanistan: emergenza alluvioni nel Nord-Ovest del Paese

Afghanistan: emergenza alluvioni nel Nord-Ovest del Paese

I militari italiani si sono immediatamente attivati in soccorso della popolazione

image

Nove tonnellate di generi alimentari, quindicimila litri d’acqua, più di un migliaio di coperte, centinaia di accessori da cucina e bombole del gas è quanto donato dai militari del contingente italiano in Afghanistan alle popolazioni colpite dalle piogge torrenziali cadute nei giorni scorsi sulla regione Ovest del Paese.
Su richiesta delle autorità governative locali, le donazioni andranno a soddisfare i bisogni di 350 famiglie di Badghis, una della quattro province in cui opera il comando multinazionale e interforze di ISAF su base brigata «Sassari», dove le esondazioni dei pochi fiumi dell’area, solitamente asfittici, hanno provocato un centinaio di morti, migliaia di sfollati, spazzato via abitazioni e causato gravi danni agli allevamenti e alle coltivazioni.
 
Il materiale, consegnato ai soldati dell’esercito afghano per il tramite delle autorità governative di Herat, è stato trasportato e smistato nei numerosi posti di distribuzione allestiti per l’occasione dalla polizia locale.
Solidarietà alle comunità colpite dall’immane tragedia ed apprezzamento alle forze di sicurezza afghane impegnate da subito nella gestione dell’emergenza, sono stati espressi al governatore della provincia di Herat e di Badghis dal comandante del contingente italiano, generale Manlio Scopigno, che dalla base di «Camp Arena», attraverso gli aggiornamenti che giungono dal centro di coordinamento operativo regionale, continua a seguire l’evolversi della situazione.
 
«Così come in tempo di pace», ha affermato il generale Scopigno facendo riferimento alle operazioni di soccorso della brigata «Sassari» effettuate in Sardegna nei confronti delle popolazioni colpite dai violenti nubifragi del novembre scorso, «anche in una complessa missione di edificazione della pace in un Paese stremato da decenni di guerre, i militari italiani hanno fornito un impegno eccezionale ed insostituibile, contribuendo a dare una prospettiva migliore al popolo afghano e ad arricchire di una nuova pagina lo straordinario patrimonio di solidarietà che appartiene alle Forze Armate italiane.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni