Home | Esteri | Afghanistan | Il primo volo del «Bramor», drone di nuova generazione

Il primo volo del «Bramor», drone di nuova generazione

È in dotazione al reggimento del genio perché riesce a contrastare la minaccia degli ordigni esplosivi artigianali

image

Primo volo a Herat per il «Bramor», sistema sperimentale mini Unmanned Aircraft System (UAS) di nuova generazione in dotazione al contingente italiano in Afghanistan, sviluppato per contrastare la minaccia degli ordigni esplosivi improvvisati, rafforzare le misure di protezione dei convogli lungo gli assi stradali e acquisire le informazioni necessarie alla pianificazione delle operazioni sul terreno.
Il «battesimo dell’aria» del drone, la cui sperimentazione operativa è stata affidata ai militari dell’Esercito della Task Force «Genio», è avvenuto sopra la zona aeroportuale della base «Camp Arena» con un volo della durata di 45 minuti ad una quota di 100 metri d’altezza.
 
Il «Bramor» dell’Esercito, pilotato da personale del 41° reggimento «Cordenons», ha un’apertura alare di 2,30 metri, un peso complessivo di poco superiore ai 4 chilogrammi ed un’autonomia di volo di circa 3 ore. Può essere equipaggiato con una telecamera ad alta risoluzione con capacità di osservazione tramite filmati in tempo reale oppure con una fotocamera capace di sviluppare prodotti cartografici tridimensionali.
E’ la prima volta che in un teatro operativo gli assetti del genio dispongono di sistemi UAS dedicati ed integrati nell’ambito della propria struttura. 
 
 

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni