Home | Esteri | Afghanistan | Herat: soldatesse italiane per la lotta alla violenza di genere

Herat: soldatesse italiane per la lotta alla violenza di genere

Alla base italiana in Afghanistan il seminario sul tema «Gender Based Violence»

image

>
Questa mattina, presso la Sala Riunioni di Camp Arena, sede del Train Advise Assist Command West (TAAC-W) di Herat, il Comando multinazionale a guida italiana su base Brigata bersaglieri Garibaldi, si è svolto un seminario sulla violenza di genere.
L’evento, organizzato in occasione dell’ottava Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, ha visto la partecipazione di rappresentanti del Dipartimento Affari Femminili, Giustizia ed Educazione, delle Organizzazioni femminili locali, delle Afghan National Security Forces (ANSF) e di numerosi militari donna in forza al TAAC-W: l’obiettivo è sensibilizzare sulla tematica «Gender Based Violence».
 
Durante il seminario, i rappresentanti delle istituzioni afgane sono intervenuti manifestando apprezzamento per l’iniziativa ed evidenziando l’importanza di essere coesi contro ogni forma di violenza, nella convinzione che la parità dei sessi costituisca un elemento fondamentale per il futuro del Paese.
L’incontro rientra in una serie di iniziative tese a rafforzare due principi: in primo luogo l’uguaglianza di genere, attraverso il sostegno dell’imprenditoria femminile; in secondo luogo l’inclusione delle persone disabili, per cui il contingente italiano ha messo a disposizione Camp Arena per l’esposizione e la vendita di prodotti artigianali. 
 

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni