Home | Esteri | Afghanistan | La guerra raccontata dalla collega Barbara Schiavulli

La guerra raccontata dalla collega Barbara Schiavulli

A Ossana due incontri per capire il mondo di oggi e la situazione internazionale, tra conflitti e nuove migrazioni

image

>
Una finestra sul mondo per capire cosa succede oltre i confini di casa nostra.
In Medio Oriente, in Asia centrale, in America Latina, dove la guerra è un affare quotidiano, dove si muore per le bombe e i colpi di fucile oppure perché la crisi economica è così forte che non ci sono nemmeno le medicine nelle farmacie.
Entra nel vivo la rassegna «Oltre le Mura», promossa dal Comune di Ossana in collaborazione con diverse realtà locali e associazioni di volontariato per riflettere sulla tragedia della guerra e dei conflitti nell’ultimo anno del centenario della Prima Guerra Mondiale.
E lo fa con due incontri che trascinano nell’attualità più cruda e stringente. Ospite d’eccezione sarà la corrispondente di guerra e scrittrice Barbara Schiavulli, che racconterà le cronache raccolte sui teatri bellici del mondo.
Da vent’anni Schiavulli è sui principali fronti caldi: è stata in Iraq, Afghanistan, Palestina, Pakistan e in altri posti del mondo lavorando per le più importanti testate giornalistiche come il Fatto Quotidiano, Repubblica, Avvenire ed Espresso.
 
Sabato 14 luglio (alle 21 in sala Jacopo Aconcio, al piano terra della sede municipale), la reporter spiegherà al pubblico cosa significa essere un inviato di guerra, come si diffondono le notizie e contestualizzerà quanto sta avvenendo nel mondo, ma anche in Italia.
Alla serata prenderà parte anche Violetta Plotegher, assessora regionale e presidente del Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani, che ha partecipato all’organizzazione dei due incontri (modera la giornalista Fausta Slanzi).
Nell’appuntamento di domenica 15 luglio (alle 17 sempre in sala Jacopo Aconcio), invece, la giornalista porterà all’attenzione del pubblico la situazione che si sta vivendo in Venezuela, dove c’è una crisi economica senza precedenti, con un’inflazione al 2.800% e dove al bancomat si può ritirare solo un euro alla volta.
«E nessuno lo sa, – spiega Schiavulli. – In tutti i miei viaggi in zone di guerra, non ho mai visto una situazione simile. È fondamentale raccontare quello che accade. Solo così la società può cambiare.»
 
La reporter dialogherà con Assunta Di Pino, vicepresidente di Alionlus «Associazione Latinoamericana in Italia Onlus» (modera Monica Bertagnolli).
Per l’assessora alla cultura Laura Marinelli i due incontri sono un’importante occasione di approfondimento.
«Attualizziamo il Centenario, – commenta Marinelli. – In un’Europa, che è stata fondamentale nel mantenere la pace sul nostro continente, cerchiamo di capire l’attualità di chi vive invece in situazioni di disagio e di violazione dei diritti umani.»
I due incontri saranno preceduti, nella sera di venerdì 13 luglio (ore 21 al castello di San Michele) dal concerto di sax e fisarmonica «Oreisons: fra classico e popolare» con Work Song Duo. In caso di maltempo l’esibizione si terrà al teatro comunale di Fucine.


 
 Biografia 
Barbara Schiavulli, corrispondente di guerra e scrittrice, ha seguito i fronti caldi degli ultimi vent'anni, come Iraq e Afghanistan, Israele, Palestina, Pakistan, Yemen, Sudan, ma anche Haiti e Venezuela.
I suoi articoli sono apparsi, tra gli altri, su Fatto Quotidiano, Repubblica, Avvenire ed Espresso. Ha collaborato con radio (Radio 24, Radio Rai, Radio Popolare, Radio Svizzera Italiana) e TV (RAI, RAI News 24, Sky TG24, LA7, TV Svizzera Italiana).
È cofondatrice e direttrice di Radio Bullets. Ha vinto numerosi premi, tra cui il Premio Lucchetta, il Premio Antonio Russo, il Premio Maria Grazia Cutuli e Enzo Baldoni.
Ha pubblicato «Le farfalle non muoiono in cielo» (La Meridiana, 2005), «Guerra e guerra» (Garzanti, 2010), «La guerra dentro, le emozioni dei soldati» (2013) e «Bulletproof diaries. Storie di una reporter di guerra» (2016) e «Quando muoio lo dico a Dio, storie di ordinario estremismo».
La sua base di partenza è Roma e ha sempre con sé una stilografica e un trolley rosa.
 
 APPUNTAMENTI 
Venerdì 13 luglio
Ore 21.00 - Castello San Michele
OREISONS: FRA CLASSICO E POPOLARE
Concerto con Work Song Duo (Sax e Fisarmonica)
In caso di maltempo al Teatro Comunale di Fucine
 
Sabato 14 luglio 2018
Ore 21.00 - Sala Jacopo Aconcio (piano terra del municipio)
RACCONTARE LA GUERRA TRA FAKENEWS E VERITÀ, L’IMPORTANZA DI ESSERE DOVE LE COSE ACCADONO
La giornalista di guerra Barbara Schiavulli racconta la vita delle persone devastate dalla guerra e dalla violazione dei diritti umani
 
Domenica 15 luglio
Ore 17.00 - Sala Jacopo Aconcio (piano terra del municipio)
LE LACRIME DEL VENEZUELA, STORIE DI UN PAESE IN GINOCCHIO
Testimonianza della giornalista di guerra Barbara Schiavulli e Assunta di Pino vice presidente dell’Associazione Latinoamericana in Italia Onlus.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone