Home | Esteri | Euregio | Ad Arco i rappresentanti del Tirolo, Alto Adige e Trentino

Ad Arco i rappresentanti del Tirolo, Alto Adige e Trentino

Consiglio delle cittadine e dei cittadini dell'Euregio: nella cittadina dell’Alto Garda il via ad un nuovo processo di partecipazione

image

>
Consigli, raccomandazioni e proposte concrete da presentare ai presidenti dei tre territori, elaborate direttamente da rappresentanti di Tirolo-Alto Adige e Trentino: è il risultato delle prime sessioni del Consiglio delle cittadine e dei cittadini dell'Euregio, che si sono svolte ad Arco sabato e domenica scorsi.
Si è dunque aperto un processo nuovo di partecipazione attiva, grazie a questo primo incontro dei membri convocati per il Consiglio - 10 per ciascuno dei tre Comuni che hanno dato la loro adesione ad un progetto pilota - provenienti dalle cittadine di Arco, Bressanone e Hall in Tirolo.
 
Dopo un momento conviviale e di reciproca conoscenza nella serata di venerdì 30 settembre e l'incontro dei consiglieri con il presidente del Consiglio provinciale Walter Kaswalder e con i sindaci Christian Margreiter (Hall) e Alessandro Betta (Arco), nonché con gli assessori Peter Natter (Bressanone) e Guido Trebo (Arco), i lavori si sono aperti sabato 1° ottobre con il benvenuto del presidente della Provincia autonoma di Trento e dell'Euregio Maurizio Fugatti.
Quindi le riunioni dei consiglieri si sono tenute a porte chiuse fino a domenica 2 ottobre nel prestigioso Casinò municipale di Arco.
 

 
«Il Consiglio delle cittadine e dei cittadini è una innovazione importante che si inserisce nell'ambito delle nuove funzioni che l'Euregio ha acquisito, – ha commentato il presidente Maurizio Fugatti. – Tale novità va nella direzione di aprire e avvicinare l'Euregio alla cittadinanza e va di pari passo con il coinvolgimento dei Comuni dei tre territori nell'architettura istituzionale dell'Euregio.»
 
«I cittadini hanno fatto un lavoro importante e i temi che hanno sollevato sono molto interessanti, alcuni hanno una grande concretezza e credo che i tre presidenti ne faranno tesoro il giorno in cui verranno loro presentati.
«Le cittadine e i cittadini hanno voluto dare un contributo non solo alla crescita di Euregio, ma di tutta la comunità», – ha detto il Segretario generale di Euregio Marilena Defrancesco, ribadendo come il Consiglio dei cittadini rappresenti un'affermazione del principio di sussidiarietà e contribuisca ad una maggiore vicinanza delle istituzioni ai Comuni e a tutti i cittadini dei tre territori.
 
Da parte dei rappresentanti dei cittadini sono emerse grande disponibilità, voglia di mettersi in gioco e senso di responsabilità per il raggiungimento di un obiettivo comune: quello di portare sensibilità e istanze rappresentative dei tre territori ai presidenti di Trentino, Alto Adige e Tirolo.
Un intento che ha permesso di superare anche le barriere linguistiche e le differenze tra persone di età ed esperienze diverse, in vista dell'incontro che si svolgerà a Bolzano il 5 dicembre prossimo.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande