Home | Esteri | Europa | Presidenza Eusalp, Ok della Giunta all’intesa interistituzionale

Presidenza Eusalp, Ok della Giunta all’intesa interistituzionale

Via libera all’intesa per la Presidenza italiana Eusalp 2022 guidata da Alto Adige e Trentino

La tutela del clima e delle montagne è al centro della prossima Presidenza Eusalp - Strategia macroregionale UE per la Regione Alpina - che sarà assunta per il 2022 dall’Alto Adige e dal Trentino. Il passaggio dalla precedente presidenza in capo alla Francia a quella italiana in capo all'Alto Adige e al Trentino sta avvenendo in diversi step. Uno di questi è stata la cerimonia di due giorni che ha concluso la Presidenza francese a Nizza a metà dicembre. La prossima settimana, mercoledì 26 gennaio, si terrà l'evento di lancio ufficiale alla Fiera di Bolzano.
 
  Nullaosta dei Ministeri alla firma dell'intesa 
Oggi la Giunta provinciale ha preso atto dell'intesa interistituzionale che regola la programmazione, l’organizzazione e la gestione della Presidenza italiana di Eusalp 2022. Contestualmente la Giunta ha anche autorizzato il presidente Arno Kompatscher a firmare l’accordo. Oltre all'Alto Adige ed al Trentino, firmeranno come parti contraenti il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Dipartimento per le Politiche di Coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nonché le Regioni italiane che fanno parte di Eusalp: Lombardia, Piemonte, Liguria, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Aosta. L’accordo sarà sottoscritto anche dai Ministeri per la Transizione ecologica, dello Sviluppo Economico, dell'Università e della Ricerca, delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, il Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile Universale.
Con la Presidenza l'Alto Adige e il Trentino assumeranno il coordinamento organizzativo. Tutte le parti contraenti si impegnano alla cooperazione e all'informazione reciproca. «Nell'ambito della nostra Presidenza metteremo al centro il tema dell'efficienza energetica in tutti i settori e della decarbonizzazione del sistema energetico, portando avanti al contempo i numerosi progetti e lavori che già vanno in questa direzione» ha rimarcato il presidente Kompatscher.
 
  Evento di avvio il 26 gennaio in Fiera con Messner 
Il programma della Presidenza altoatesina e trentina sarà presentato all'evento di avvio del 26 gennaio, al quale parteciperanno rappresentanti delle istituzioni europee e dei Paesi membri di Eusalp, in presenza o online. L'oratore ospite sarà Reinhold Messner, che parlerà dell'importanza delle Alpi in Europa. Fondata nel 2016, la Strategia europea per la macroregione alpina (Eusalp) è uno strumento della politica di coesione europea e una rete di 7 Stati (Italia, Austria, Francia, Germania, Slovenia, Liechtenstein e Svizzera) e 48 Regioni con un totale di oltre 80 milioni di abitanti nell'arco alpino. L'Eusalp è la quarta Macroregione strategica riconosciuta ufficialmente a Bruxelles dopo le Regioni del Baltico, del Danubio e dell'Adriatico-Ionio. Nove gruppi di lavoro stanno cercando soluzioni alle sfide comuni.
L'Alto Adige presiede il gruppo di lavoro sull'energia, il Trentino quello sulla cultura. Anche l’Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino è coinvolto nell'Eusalp guidando il gruppo di lavoro sulla mobilità.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande