Home | Esteri | Europa | Kompatscher a Bruxelles incontra i commissari designati

Kompatscher a Bruxelles incontra i commissari designati

Clima, traffico, economia: il presidente altoatesino incontra Gentiloni e Hahn

image

>
Dalla Brexit al cambiamento climatico, dal corridoio del Brennero al sostegno delle piccole e medie imprese.
Il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, ha concluso la sua due-giorni di Bruxelles con una serie di incontri con politici e funzionari dell'Unione Europea trattando temi che riguardano da vicino l'Alto Adige.

Dopo aver avuto un colloquio, nella serata di ieri, con il commissario designato al budget e all'amministrazione, l'austriaco Johannes Hahn, oggi (9 ottobre) il Landeshauptmann ha invece incontrato l'ex Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, designato dall'Italia come membro della nuova Commissione Europea all'interno della quale avrà le deleghe sull'economia.


Ruolo chiave di piccole e medie imprese
Con Gentiloni, Kompatscher (accompagnato dall'europarlamentare Herberto Dorfmann) ha affrontato gli argomenti di maggiore attualità per quanto riguarda la situazione politica ed economica in Alto Adige, in Italia e in Europa.
Oltre al riconoscimento del ruolo-chiave della Provincia di Bolzano come ponte fra Nord e Sud dell'Europa, e come territorio in grado di far convivere pacificamente e proficuamente le proprie diversità, durante il colloquio si è parlato soprattutto del ruolo delle piccole e medie imprese.
«Sono innovative - ha detto Kompatscher - e sono la chiave per dare stabilità al nostro sistema economico che vive su una rete di stretta correlazione fra economia, agricoltura, artigianato, turismo, servizi e pubblica amministrazione. Per restare competitivo, nonchè per dare risposta alle sue peculiarità, il nostro territorio ha bisogno di meno confini e meno burocrazia.»
Gentiloni, durante il breve colloquio, ha assicurato al presidente della Provincia di Bolzano che anche nel suo nuovo ruolo avrà sempre un occhio di riguardo per le richieste e le esigenze dell'Alto Adige.
 
Brexit, clima, pedaggio ambientale
Assieme ad Hahn e a Gentiloni, il presidente altoatesino ha parlato degli effetti della Brexit («i problemi globali hanno bisogno di risposte unitarie dell'Europa»), ed e stato analizzato anche il «peso» della struttura amministrativa dell'Unione Europea, che costa ad ogni cittadino appena 3,65 euro l'anno.
In tema di cambiamento climatico, Johannes Hahn ha spiegato che «gli obiettivi di sostenibilità dell'ONU si integrano al meglio con la politica di coesione della UE, che già oggi spende circa il 25% del proprio budget, con tendenza alla crescita, per interventi legati al clima».
Con i due commissari designati, inoltre, il Landeshauptmann ha fatto il punto della situazione per quanto riguarda la mobilità ferroviaria lungo l'asse del Brennero, considerato di importanza strategica per l'Europa.
Per rendere il transito su rotaia più competitivo dal punto di vista economico, la soluzione migliore, e quella che dovrà essere perseguita con tutte le forze, e quella di un pedaggio ambientale unitario, «che pero - ha precisato Hahn - incontra ancora una serie di resistenze nei diversi paesi interessati».
 
Timori per la nuova politica agricola comune
In relazione all'annunciata riforma della politica agricola comune (PAC), infine, il presidente Kompatscher ha ribadito il timore che in futuro saranno gli Stati nazionali, anzichè le Regioni, ad avere i maggiori margini di manovra in questo settore.
«Per l'Alto Adige – ha spiegato - ciò rappresenterebbe un problema in quanto il nostro territorio montano, con il suo tessuto di piccole aziende agricole spesso organizzate sottoforma di consorzi e cooperative, ha bisogno di programmi ad hoc.»
Ai seguenti link la possibilità di scaricare video e interviste in alta risoluzione.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni