Home | Esteri | Libano | Libano: i Caschi Blu donano medicinali all’Ospedale di Qana

Libano: i Caschi Blu donano medicinali all’Ospedale di Qana

Il Contingente Italiano continua nella sua opera di supporto alla popolazione civile

image

>
Continua il supporto alla popolazione libanese da parte dei Caschi Blu italiani in Libano.
Si è svolta nei giorni scorsi una donazione di medicine e materiali di protezione individuale (DPI) in favore dell’Ospedale Governativo di Qana, municipalità dell’area di responsabilità a guida italiana.
Alla cerimonia di donazione hanno partecipato il Comandante di Sector West, Generale di Brigata Massimiliano Stecca, il sindaco di Qana, Mohammed Kreshet e il direttore dell’Ospedale, Dr. Ali Garib.
Le Autorità locali hanno ringraziato i Caschi Blu per la loro vicinanza alla popolazione Libanese e il costante supporto morale e materiale.
«I prodotti donati – ha detto il Sindaco – rappresentano un aiuto concreto per i cittadini che usufruiscono della struttura ospedaliera e siamo riconoscenti al Contingente italiano che continua a dimostrare la propria vicinanza al Libano e ai Libanesi.»
 

 
L’evento organizzato e condotto dalla Cellula G9 del Comando del Sector West, si inserisce nel progetto delle attività di intervento e di supporto essenziale all’ambiente civile del settore salute e punta al miglioramento della dotazione della farmacia della struttura sanitaria.
La missione Italiana in Libano è attualmente a guida Brigata di Cavalleria «Pozzuolo del Friuli», al suo sesto mandato nella «Terra dei Cedri» con i colori delle Nazioni Unite, che ha la responsabilità del Settore Ovest di UNIFIL in cui operano 3.800 Caschi Blu di 16 dei 46 paesi contributori alla missione ONU e di cui fanno parte circa 1.000 militari italiani.
I Caschi Blu italiani operano nel Libano con imparzialità e trasparenza, a ridosso della Blue Line (linea blu), linea di demarcazione con Israele, per garantire la stabilità nell’area da oltre 15 anni, monitorando la cessazione delle ostilità, assistendo e supportando le Forze Armate Libanesi (LAF) e fornendo supporto alla popolazione locale anche attraverso numerosi progetti CIMIC.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande