Home | Esteri | Terrorismo internazionale | Catturato in Libia il reclutatore di jihadisti in Italia Abu Nassim

Catturato in Libia il reclutatore di jihadisti in Italia Abu Nassim

Era diventato uno degli esponenti principali dell’Isis del Nord Africa dopo che era stato espulso dall’Italia nel 2012

Lo hanno fatto prigioniero insieme a una decina di esponenti dell’Isis al confine con la Tunisia mentre stava scappando dalla Libia.
Moez al-Fezzani era stato espulso dall’Italia nel 2012 ed era diventato uno dei comandanti dell’esercito dell’Isis in Libia.
Non solo, era anche uno dei più accaniti reclutatori di foreign fighter dall’Italia.
Spietato e sanguinario, il giorno della sua espulsione durante il viaggio verso Malpensa Fezzani si era gettato dall’auto della polizia in corsa a 90 chilometri orari. Sopravvissuto, era riuscito a nascondersi a Varese prima di essere catturato pochi giorni dopo.
I servizi segreti lo stavano tenendo d’occhio e quando è stato il momento hanno fatto scattare la cattura.
Adesso si cercherà di ricostruire la rete che con ogni probabilità aveva messo in piedi in Lombardia.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni