Home | Esteri | Terrorismo internazionale | Preso un primo sospettato dell’attentato di New York

Preso un primo sospettato dell’attentato di New York

Si tratta di un afghano di 28 anni che è rimasto ferito nella sparatoria al momento dell’arresto

Un sospettato dunque c’è e si tratta di un giovane 28enne di origini afghane.
Secondo le autorità che investigano sull’attentato avvenuto la sera di sabato a Chelsea (Manhattan) l’uomo potrebbe essere implicato nella vicenda.
Al momento dell’arresto, avvenuto a Linden nel New Jersey, 40 km a sud ovest di Manhattan, c’è stata una sparatoria nel corso della quale l’uomo è rimasto ferito a una spalla.
Il giovane, che è naturalizzato americano, rispondeva alla descrizione fatta da chi l’ha visto e alle riprese delle telecamere fisse.
La famiglia ha un ristorante a Linden, dove è stato trovato dalla polizia.
Non si conoscono le ragioni della sparatoria.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni