Home | Festival Economia | 2010 | Festival dell’Economia: Ospitalità gratuita per cinquanta giovani

Festival dell’Economia: Ospitalità gratuita per cinquanta giovani

Vengono ospitati gratuitamente 30 studenti selezionati dalla Facoltà di Economia di Trento e 20 dall'Università de L'Aquila

image



Il Festival dell'Economia è una buona opportunità di conoscenza e di partecipazione dedicata anche e particolarmente ai giovani.
Una recente indagine ha messo in luce come siano soprattutto loro, i giovani, a gradire i contenuti del Festival.

L'organizzazione della kermesse ha, già dalle precedenti edizioni, raccolto il messaggio consegnato dall'indagine statistica.
La Facoltà di Economia dell'Università di Trento presieduta da Paolo Collini ha coinvolto anche quest'anno molti giovani.
Fra questi i 30 studenti che parteciperanno attivamente ad alcuni incontri del Festival.

Così è stato lo scorso anno con «Il Tribunale della crisi», così è quest'anno con «Vero/Falso».
Con loro, quest'anno per la prima volta, anche 20 studenti selezionati dalla Facoltà di Economia dell'Università de L'Aquila su invito del presidente della Provincia autonoma Lorenzo Dellai, da sempre sensibile al coinvolgimento dei giovani in tutte le attività che possano renderli partecipi alla vita attiva della collettività.

Settantasette sono stati i candidati che hanno inviato le loro motivazioni alla Facoltà di Economia di Trento.
Di questi sono stati selezionati diciassette maschi e tredici femmine.
Sei di loro provengono dal nord Italia, undici dall'Italia centrale e tredici dal sud.
Diciotto di loro studiano Economia in Facoltà diverse, otto sono iscritti a Facoltà di Scienze Politiche, due a Lettere e Filosofia, uno a Statistica e un altro a Scienze Sociali.

I venti studenti provenienti da l'Aquila sono stati selezionati da un gruppo di cinquanta che hanno presentato le motivazioni per partecipare al Festival.
Gli studenti aquilani ospiti del Festival sono tredici femmine e sette maschi e studiano tutti Economia presso la Facoltà del capoluogo abruzzese.

I cinquanta giovani studenti ospiti del Festival formeranno la giuria che esprimerà il verdetto per i tre incontri denominati «Vero/Falso» in calendario venerdì 4, sabato 5 e domenica 6 giugno alle 12 in Sala Depero presso il Palazzo della Provincia autonoma di Trento.

Altri studenti della Facoltà di Economia di Trento saranno coinvolti nella trasmissione televisiva di RAI 3 «IL SABATO DEL VILLAGGIO» che inizierà sabato 5 giugno proprio da Piazza Duomo, campo base del Festival.
La trasmissione è un racconto per voci e immagini narrato da Massimo Cirri e Filippo Solibello, storici conduttori di «Caterpillar», e prevede alcuni ospiti fissi come Philippe Daverio (che da critico d'arte si trasformerà in critico del costume), David Riondino (che metterà in poesia, come in un piccolo poema epico, gli avvenimenti della settimana) e Federico Taddia (rassegna stampa della provincia italiana e le storie «minime», spesso dimenticate dai grandi media).

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande