Home | Festival Economia | Fest. 2012 | Quando i relatori diventano musicisti

Quando i relatori diventano musicisti

Il Festival dell'Economia fa incontrare le generazioni anche attorno a una chitarra

image

C'è anche il Festival dell'Economia in musica.
E' successo infatti che alcuni dei relatori e dei moderatori, dopo gli ultimi incontri della sera, abbiano animato le notti trentine armati di chitarra, coinvolgendo i giovani e cantando con loro.
Così, nella notte di sabato, in piazza Duomo si sono ritrovati Dino Pesole (alla chitarra), Dario Laruffa, Raffaela Malaguti, Rosa Polacco, Nunzia Penelope.
 
Un incontro di generazioni - per stare in tema con il titolo di questa settima edizione - con canzoni che di volta in volta facevano riferimento all'immaginario ora dei giovani, ora di chi ha qualche anno in più (ma lo spirito ugualmente «young»).
Molta allegria e armonia, con giovani e meno giovani uniti dalla stessa passione per la musica.
Un altro modo del festival arancione per riempire e colorare le strade e le piazze del centro storico, in una notte piacevole anche per la temperatura estiva e per la luce assicurata dalla luna piena.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni