Home | Festival Economia | Festival 2020 | Il ritorno dello Stato, di imprese, comunità e istituzioni

Il ritorno dello Stato, di imprese, comunità e istituzioni

Ecco il tema della XVI Edizione del Festival dell’Economia di Trento

Si svolgerà dal 3 al 6 giugno 2021 la XVI edizione del Festival dell’Economia di Trento. Economisti e studiosi delle diverse discipline, rappresentanti delle istituzioni nazionali e locali, si confronteranno su come affrontare uno scenario assolutamente inedito all'interno del quale si sono sviluppate nuove interazioni tra amministrazioni pubbliche e istituzioni democratiche, fra tecnostruttura e politica, tra società e Stato.

«La pandemia di coronavirus – riflette Tito Boeri, direttore scientifico del Festival – ha spinto il settore pubblico a entrare in modo ancora più invasivo nelle nostre vite, regolando ogni aspetto della nostra quotidianità. Intendiamoci, lo ha fatto per buone ragioni e altri paesi, che hanno avuto uno Stato meno invadente, se ne sono pentiti amaramente.»
Quando finalmente usciremo dall’emergenza, ci ritroveremo uno Stato ipertrofico che ha invaso campi in passato riservati esclusivamente all’iniziativa privata? A partire da questo interrogativo l’idea del tema dell’edizione 2021: Il ritorno dello Stato. Imprese, comunità, istituzioni.

«La fine della pandemia – spiega sempre Boeri – può essere l’occasione per ridisegnare i confini dello Stato e per rafforzare la sua presenza dove ce n’è maggiore necessità, contemporaneamente progettandone la ritirata altrove. È indubbio – prosegue Boeri – che la pandemia sia stata uno stress test per le amministrazioni pubbliche. In non pochi casi hanno fallito e dobbiamo imparare da queste lezioni in negativo non meno che da quelle in positivo.»

Il Festival sarà l’occasione per discutere cosa debba fare oggi il settore pubblico per i propri cittadini e cosa invece debba limitarsi unicamente a regolare e a lasciare all’iniziativa privata.
Su questo tema e su come si riverberi su imprese e comunità si confronteranno punti di vista diversi accomunati però da rigore scientifico e autorevolezza. Come accade per ogni edizione del Festival di Trento.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni